Concerti Imperia Mercoledì 9 luglio 2008

A Imperia l'estate parte con Baccini

Genova - Imperia in scena riparte quest'anno dalla musica. E lo fa in grande stile, con un cantautore che prosegue con successo la lezione della scuola genovese. Francesco Baccini, infatti, da vent'anni scrive belle canzoni, rinnovando il suo linguaggio continuamente ed esprimendo messaggi e contenuti sempre preziosi.
L'appuntamento, ad ingresso gratuito, è fissato per venerdì 11 luglio 2008, alle ore 21.30, in calata Cuneo. «Siamo molto contenti di aver operato questa scelta - afferma l’assessore al Turismo, Manifestazioni e Sport Marco Scajola - Baccini rappresenta a tutti gli effetti un pezzo di storia musicale della nostra regione e dunque ci pareva quanto mai pertinente il sodalizio tra la sue canzoni e lo scenario di Calata Cuneo, che racchiude in sé tutto il fascino e l'autenticità dell'Imperia portuale e votata al mare».

Baccini è tra gli artisti più eclettici del panorama musicale italiano. Inizia a studiare pianoforte da bambino e, dopo essersi dedicato ai grandi compositori del passato, a 20 anni scopre anche la musica leggera e il rock.
Per il primo singolo del 1988 si nasconde dietro lo pseudonimo Espressione Musica e l’anno seguente, usando il suo vero nome, viene premiato come artista rivelazione tra i giovani a Saint Vincent e vince il Premio Tenco per il miglior album di esordio.
All’interno del suo secondo disco, intitolato Il pianoforte non è il mio forte, va rimarcata la presenza di Genova Blues, brano cantato in coppia con Fabrizio De Andrè che segna l'inizio di una serie di sinergie con altri artisti, come dimostra, nello stesso anno, il singolo Sotto questo sole", cantato insieme ai Ladri di Biciclette, che conquista la vittoria al Festivalbar.

Nel 1993, in concomitanza con l'uscita dell'album Nudo, Baccini pubblica un libro dal medesimo titolo, alle cui pagine affida meditazioni e storie vissute nei suoi primi 33 anni di vita. Il servirsi di mezzi di comunicazione così diversi sottolinea la poliedricità espressiva dell’artista genovese, che con i lavori successivi si afferma definitivamente come erede della tradizione dei cantautori liguri.
Nel 2004 arriva anche l’esordio in teatro come attore protagonista nel musical "Orco Loco", da lui stesso scritto a quattro mani con il giallista Andrea G. Pinketts e prodotto dal Teatro Franco Parenti, replicato al Ciak di Milano per un mese, oltre che nei maggiori teatri italiani.

L’anno seguente, dopo l'esperienza del reality televisivo Music Farm, esce Stasera teatro in cui spicca il singolo In fuga scritto in memoria del campione del ciclismo Marco Pantani. È poi la volta di Fra..gi..le (2006), un repackaging del precedente cd con l'aggiunta di tre brani, che trae il titolo dal singolo in cui Baccini confessa apertamente le proprie insicurezze.
Il suo ultimo lavoro discografico, Dalla parte di Caino, è uscito nel maggio di quest'anno:le tematiche affrontate spaziano dalla passione (Navigante di te, Magnetico, Il cielo di Milano, Giulia già se ne va) alla critica sociale (Il topo mangia il gatto), all'indulgenza nei confronti di chi nella vita sbaglia (Dalla parte di Caino).

Nel suo percorso artistico Baccini si muove con nonchalance in un universo ironico e pungente, sia quando manifesta il disagio del clima politico pre-tangentopoli di alcuni anni fa, sia quando prende in giro quei personaggi dello spettacolo malati di presenzialismo televisivo.
Ma Baccini spazia tra le tematiche, analizza la contrapposizione tra la vita e la morte, tra l'amore e l'odio, senza rinunciare a capire se, nonostante i vari tentativi falliti, ci sia la possibilità di un amore vero, ideale, da ricercare anche al prezzo di «soffrire come un cane», a dispetto di una vita tranquilla, stabilita in ordini precisamente definiti, ma che non risulta essere in sintonia con il suo spirito dirompente e ribelle, che non si manifesta conducendo una vita dissoluta, ma solo attraverso un’indole creativa allo stato puro e in continuo divenire.

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Se son rose Di Leonardo Pieraccioni Commedia Italia, 2018 Cosa succederebbe se qualcuno mandasse di nascosto alle tue ex dal tuo cellulare: "Sono cambiato. Riproviamoci!"..? È quello che accade a Leonardo Giustini giornalista che si occupa di tecnologia e innovazione per il web. Sua figlia, stanca di vedere... Guarda la scheda del film