Weekend Imperia Venerdì 4 luglio 2008

Le spiagge dell'estremo ponente ligure

Dopo le , ecco il secondo capitolo del nostro tour sulla costa della Liguria. Oggi è la volta del ponente: lidi, scogliere, centri, stabilimenti. Da Ventimiglia a Cervo, con numeri utili e info

Genova - Ci siamo. Stiamo entrando nel clou dell’estate e la riviera di ponente diventa meta indiscussa degli appassionati del vivere sano che vogliono godere del mare blu che offre questo lembo di terra. E blu lo è davvero tant’è che oltrefrontiera i nostri cugini francesi l’hanno chiamata Costa Azzurra. Un'alternanza di spiagge con sabbia finissima e bianca separate da frequenti scogliere con rocce a picco sul mare, calette e insenature: questo è lo scenario del litorale ponentino che ogni anno si fregia di almeno due Bandiere Blu della Fee (Foundation for Environmental Education) che anche quest’anno sono state assegnate a Bordighera e Camporosso.

Ma le altre spiagge non sono certo da meno ad iniziare dai Balzi Rossi, la più importante zona archeologica della Liguria situata proprio sul confine con la Francia. A picco sul mare, le imponenti falesie dei Balzi Rossi devono il loro nome alla morfologia del territorio e al colore rossastro delle rocce. Oltrepassato il museo preistorico e le grotte, una stradina sterrata conduce nella piccola ma splendida spiaggetta dei Balzi Rossi, conosciuta anche come "spiaggia delle uova" per la curiosa forma delle sue pietre. L'acqua è cristallina e color smeraldo. In questa zona si trova un unico stabilimento dall’acqua verde smeraldo. I famosi ciottoli hanno ispirato anche il design dei piatti usati al bar dello stesso stabilimento. Qui i turisti sono quasi tutti stranieri e il prezzo di un lettino per mezza giornata è di circa 10 euro e il servizio vale quello che si spende: al bar per rinfrescare gli ospiti getti di acqua microvaporizzata provengono da dietro il bancone, mentre alla fine della giornata viene offerto un omaggio di frutta fresca a tutti i clienti.
Per accedere alle docce e al bagno si deve usufruire di un codice elettronico fornito al momento dell’affitto del lettino. Insomma, quasi uno di quei paradisi tropicali in cui talvolta ci immaginiamo, con schiere di servitori pronti a sventolarci o a soddisfare ogni nostra richiesta seduta stante.

Proseguendo oltre la spiaggia, lungo la stradina continua un tratto di scogliera che, oltrepassati i Giardini Hanbury, conduce fino alla romantica Baia Benjamin chiamata anche la spiaggia dei pescatori, dove sorge anche il conosciutissimo ristorante omonimo. L'itinerario offre ottimi spunti fotografici. Da qui si passa alla spiaggia delle Calandre, un’insenatura affascinante che precede il litorale di Ventimiglia il quale presenta spiagge ciottolose con fondali da subito profondi dove sorgono diversi stabilimenti balneari: La Capannina (0184 357155), Margunaira (0184 239344), Miramare (0184 239371), San Giuseppe (0184 34169).

Da Ventimiglia si passa a Vallecrosia, naturale prolungamento della città di confine, dove troviamo: La Playa (0184 291385), Oasi (0184 291448), Piccolo Paradiso (0184 295523). Oltrepassata Vallecrosia, con lo stesso panorama, si approda a Camporosso (tutte spiagge libere) e poi a Bordighera la quale costa si snoda lungo un rettilineo lungo due chilometri che corre tra la ferrovia e il lungomare, fiancheggiato da variopinti giardini con piante grasse e fiori. Dal magnifico Lungomare Argentina - così chiamato perché inaugurato da Evita Perón, la moglie del dittatore argentino che trascorse a Bordighera una giornata del luglio 1947 - si ammira il “panorama incomparabile” descritto da Edward e Margaret Berry.

Lo sguardo abbraccia la costa fino alla rocca della Turbie, ai grattacieli di Montecarlo, al promontorio di Cap Ferrat e oltre. Uguale la morfologia della spiagge, ovvero ciottolose con fondali da subito profondi. Questi alcuni tra gli stabilimenti balneari: Amarea (0184 261105), Atù (0184 261202), Corallo (0184 263479), Kukua (0184 263360), Kursaal (0184 264487), La Capannina (0184 260792), La Reserve (0184 261322), Maoma (0184 266008), Marina Beach (0184 263683), New Paloma (0184 265254), San Marco Beach (0184 261838), Sant'Ampelio (0184 262108).

Da Bordighera si approda al Giunchetto (0184 263355), in località Madonna della Ruota, spiaggia esclusiva meta di numerosi vip. Andando avanti nel golfo di questa località si incontra la città di Ospedaletti e la costruenda Baiaverde. Davanti all’abitato della cittadina rivierasca, stesso mare, stessi ciotoli: Baia del Sole (0184 689383), Byblos (0184 689002), La Scogliera (0184 689985), Mirage (0184 689064), Le Rocce del Capo (0184 689733) e Marina di Capo Nero (0184 689184) con scogli e piscina (0184 689733). Inoltre qui si può usufruire di una delle poche spiagge accessibile agli animali domestici che si trova nell’insenatura tra gli stabilimenti Byblos e Baia del Sole. Svoltato l’angolo, o meglio, sorpassato Capo Nero, si arriva nella città dei fiori: qui lo scenario cambia con un litorale che presenta spiagge di sabbia fine protette da moli che impediscono alle mareggiate di rovinare le battigie.
Questi alcuni tra gli stabilimenti di Sanremo: Bagni Nettuno (0184 667885), Ippocampo (0184 660745), Italia (0184 503644), Kontiki (0184 661739), La Brezza (0184 576221), Lido Imperatrice (0184 532418), Spiaggia delle Nazioni (0184 503440), Tre Ponti (0184 500097). Quest’ultima è anche meta degli appassionati di surf che ogni anno, soprattutto nel periodo invernale, si riversano qui da ogni parte d’Europa.

Uguale scenario per le spiagge di Arma di Taggia: spiagge di sabbia fine protette da moli trasversali che impediscono alle mareggiate di rovinare le battigie. Questi alcuni stabilimenti: il Piccolo Lido (0184 42222), Playa Manola (0184 41390), Tre Alberi (338 7169177), Vittoria Beach (0184 478054). Continuando per la costa, a tratti lineare a tratti frastagliata dove riaffiorano le scogliere per circa 10 chilometri, si oltrepassano i paesi di: Riva Ligure, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare e si giunge nel capoluogo di provincia.

La zona est di Imperia presenta spiagge acciottolate in quanto esposta particolarmente alle mareggiate: Papeete Beach (0183 274689), Sogni d'Estate (0183 294933). Mentre nella zona ovest, nella zona di Porto Maurizio, si trovano spiagge di sabbia fine: Bagni Manè (0183 64219), Bagni Spinnaker (0183 61058), Baia Salata (0183 666514), Baia Zen (393 3377716), Spiaggia d'Oro (0183 61756).

Sorpassata Imperia e la zona Capo Berta dove riaffiorano le bellissime scogliere a picco sul mare e una lunga e bellissima passeggiata denominata dai residenti “l’incompiuta” poiché, dopo lunghi anni di trattative tra il comune di Imperia e quello di Diano Marina, poco si è fatto per renderla agevolmente percorribile, si giunge appunto nel Golfo Dianese che presenta in quasi il 90% della sua estensione costiera spiagge di sabbia finissima con fondali bassi, adatti quindi ai bimbi. Questi alcuni stabilimenti: Caesar's (0183 495066), Capocabana (349 3307549), Continental (0183 406154), Diana (0183 493096), Marinella (335 372056), Nettuno (338 5978316), Ponterosso (0183 401300). Stiamo arrivando ai limiti della provincia dove troviamo la cittadina di San Bartolomeo al Mare la quale presenta spiagge di sabbia finissima protette da moli trasversali che impediscono alle mareggiate di rovinare il litorale. Tra le battigie e i moli frangionde la profondità dell'acqua e limitata, quindi ideale per soggiorni con bambini. Oltre ad alcuni stabilimenti, qui troviamo ben tre spiagge comunali attrezzate (0183 400200).

Infine Cervo Ligure: piccolo borgo medioevale marinaro caratterizzato da case incastonate nella roccia e quasi bagnate da un mare particolarmente cristallino. Rappresenta una delle più belle scogliere di tutto il ponente ligure dove trovano posto i Bagni L'Angolo (347 4587182), Porteghetto (0183 400047), Restano (0183 408259), Tosco (335 5876075).

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Dinosaurs Di Francesco Invernizzi Documentario 2018 Pochi sono a conoscenza del fatto che la maggior parte degli scheletri di dinosauri esposti nei musei sono ricostruzioni e che nel mondo gli esemplari originali sono presenti in un numero limitato. Questo documentario, con immagini in 8K girate in Italia,... Guarda la scheda del film