Weekend Imperia Venerdì 27 giugno 2008

Bordighera, la natura che ispirò Monet

Genova - Così come fecero numerosi artisti, scrittori, aristocratici di tutta Europa e botanici alla fine dell’Ottocento possiamo ancora oggi, grazie alle numerose visite, passeggiate, serate di conferenze e videoproiezioni, entrare nella stessa atmosfera solare, cosmopolita e inserita nella rigogliosa vegetazione rigogliosa che caratterizza la città di Bordighera (IM).
Gli assessorati alla Cultura e al Turismo offrono così l’occasione di arricchire la vacanza di mare e spiaggia partecipando ad una serie di visite guidate nei luoghi più ricchi di storia, arte, tradizioni e paesaggi. Tranne gli ingressi a siti privati, tutte le iniziative sono gratuite e si svolgono anche in caso di maltempo (per info: 0184 272205, 0184 272400 o 0184 262322).

Dal 7 luglio a fine ottobre, ogni lunedì pomeriggio dopo aver attraversato la Città Alta, è possibile effettuare una visita guidata lungo il pianeggiante sentiero del Beodo per addentrarsi nel palmeto che rese famosa Bordighera dal Medioevo (ritrovo alle 16.30 davanti alla chiesa di Sant'Ampelio). La visita prosegue all’interno di Villa Mariani (ingresso 5 Eu), il cui parco costituisce un lembo sopravvissuto ad un esteso giardino in località Conca d’Africa, il Giardino Moreno, ricoperto da una vegetazione lussureggiante e dipinto su numerose tele di Claude Monet. Fu residenza e atelier del pittore Pompeo Mariani, magnifica sede di impegno artistico. Si visita il giardino, la Specola e la villa.

Dal 1° luglio a fine agosto, il martedì pomeriggio si propone un itinerario botanico per scoprire i “monumenti arborei” che qui incantano per le imponenti fogge contorte e, in alcuni casi quasi mostruose, come il Ficus magnolioides presso il museo Bicknell (ritrovo alle 16.00 davanti al Palazzo del Parco).
Numerose leggende locali, radicate nella tradizione bordigotta saranno invece narrate ogni martedì sera di luglio e agosto durante una passeggiata serale dalla Chiesa di S. Ampelio ai Giardini del Capo.
La villa, che appartenne all’architetto parigino Charles Garnier, apre le porte ai visitatori ogni mercoledì (alle 21.00 dal 2 luglio al 13 agosto; alle 16.30 dal 20 agosto al 24 settembre) per far ammirare lo splendido edificio che domina l’Arziglia e che emerge con il suo colore cangiante e l’alta torretta, da un panorama suggestivo tra le tonalità azzurro-blu dell’orizzonte e l’esotico verde delle palme (costo 4 Eu).

Tutti i giovedì (dal 3 luglio fino a ottobre) si possono visitare le sale della sontuosa Villa Regina Margherita, la mostra permanente del pittore Pompeo Mariani presso l’Istituto Internazionale di Studi Liguri raffiguranti paesaggi della Riviera (ingresso 1 Eu); l’itinerario prosegue in via Vittorio Veneto ricca di siti culturali e religiosi fondati e frequentati dalla colonia di stranieri nell’Ottocento (ritrovo alle 16.30 davanti al Palazzo del Parco).
Alla conoscenza del mare è dedicato il sabato, al mattino con l’attività di snorkeling per bambini fino a 12 anni (dal 12 luglio al 16 agosto, ore 10.00, ritrovo davanti alla chiesa di Sant'Ampelio; prenotazione necessaria, info 0183 290213) e al pomeriggio con la visita del porto e l’incontro con un pescatore (ritrovo alle 16.30 davanti ).

In collaborazione con l’Osservatorio di Perinaldo e la Fondazione Mariani, infine, vengono anche proposte diverse serate di osservazione di stelle e pianeti con l’aiuto del telescopio, all’interno del giardino di Villa Mariani (9 luglio, 6 agosto e 25 agosto: ritrovo alle ore 21.30 davanti Chiesa Sant’Ampelio).

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

L'ape Maia Le olimpiadi di miele Di Alexs Stadermann, Noel Cleary Animazione Australia, Germania, 2018 Guarda la scheda del film