Concerti Imperia Martedì 18 marzo 2008

Musica sacra a Sanremo

Genova - Con la Pasqua alle porte, la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo ha deciso di proporre una rassegna di musica sacra, che sarà articolata in quattro appuntamenti di primissimo piano: da giovedì 20 marzo a Pasquetta, due dei quali nella Concattedrale di San Siro, ad ingresso gratuito.

Si parte giovedì 20, alle 21, al Teatro dell’Opera del Casinò, con il Requiem per soli coro e orchestra di Roberto Hazon, il compositore scomparso il 24 giugno 2006 a Sanremo: un doveroso omaggio alla memoria di Hazon che, milanese di nascita, risiedeva da anni nella città dei Fiori.
Sabato 22 marzo alle 22, sarà la Schola Gregoriana del Coro Paer ad animare la liturgia della Veglia Pasquale.
Domenica 23 marzo alle ore 16, nella Basilica di San Siro, si replica con Iubilate Deo: Il canto gregoriano alle radici della cristianità: nella suggestiva cornice della cattedrale sarà di scena la Schola Gregoriana del Coro Paer diretta dal Maestro Oreste Schiaffino.
Infine, il lunedì di Pasquetta, alle 16, presso la Chiesa di Tutti i Santi in Corso Matuzia, vi saranno le Sacrae melodiae organo canende, interpretate dal soprano Laurence Schohn e dal tenore Massimo La Guardia.

Durante la conferenza di presentazione dell’evento, erano presenti il vescovo della diocesi Ventimiglia-Sanremo, Monsignor Alberto Maria Carreggio, il presidente della Fondazione Eugenio Donato e il direttore Paolo Maluberti. Monsignor Careggio ha voluto ricordare che «la musica sacra nasce per accompagnare la preghiera e non va quindi interpretata come semplice occasione “concertistica”. Auspico che i partecipanti sappiano leggerne il valore ed essere toccati dalla spiritualità dei canti gregoriani, scritti dai monaci».
Il presidente Donato ha invece sottolineato l’importanza della partecipazione dei cittadini sanremesi «che troppo spesso non sono attenti alle proposte della Sinfonica, molto più apprezzata fuori provincia, nonostante l’indubbio valore dei concerti e degli artisti proposti. Abbiamo fatto un grande sforzo e speriamo che i concerti siano seguiti da molti spettatori».

Maluberti ha invece osservato come la Sinfonica «abbia da anni iniziato un percorso di avvicinamento ai più giovani, in particolare attraverso le scuole, per coinvolgere le nuove generazioni e diffondere l’amore per la musica classica. È l’ennesima iniziativa per offrire concerti di qualità. Speriamo di ottenere un ritorno di gradimento, altrimenti, in futuro, saremo costretti a suonare soltanto fuori Sanremo, oppure a ridurre attività e costi».
La città dei fiori ospita dunque questa serie di concerti – resi possibili grazie al contributo dell’assessorato al Turismo del comune matuziano - che vedranno le straordinarie esibizioni della Sinfonica matuziana, accompagnata da ospiti di caratura internazionale. Gli appuntamenti della Sinfonica con la musica sacra ritorneranno in estate con una rassegna dedicata agli strumenti antichi, che si spera possa essere ospitata presso il santuario di nostra Signora della Costa.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

In viaggio con Adele Di Alessandro Capitani Commedia 2018 Adele è una ragazza speciale. Libera da freni e inibizioni, indossa solo un pigiama rosa con le orecchie da coniglio, non si separa mai da un gatto immaginario e colora il suo mondo di post-it, dove scrive i nomi di ciò che la circonda.... Guarda la scheda del film