Concerti Imperia Giovedì 27 dicembre 2007

Capodanno a Sanremo e dintorni

Leggi anche su mentelocale.it







E tu cosa fai a Capodanno? Segnalaci altre iniziative scrivendo a

Dodici chicchi d'uva, uno per ogni mese dell'anno (Spagna), vischio, foie-gras e champagne (Francia), frutta secca galleggiante su un liquore infiammato e un cerchio di tredici candele (Inghilterra), noci, nocciole, aringhe affumicate e spumante a fiumi (Germania), prugne secche ricoperte da panna acida (Russia), vesti nuove e banchetto con pollame e riso (India), zabaione a base di brandy, uova, miele, spezie e un penny per assicurarsi soldi tutto l'anno (Usa), fuochi accesi e piatti tradizionali a base di mais (Messico), dodici chicchi di uva nera mangiati a mezzanotte (Sudamerica). Questo è il capodanno all around the world. E in Italia? Viene sempre meno la consuetudine di trascorrerlo in locali notturni e si prediligono maggiormente feste in piazza dopo un cenone in famiglia o in compagnia degli amici. Anche il ponente ligure si adegua a questo cambio di usanze con numerosi appuntamenti on the road. Su tutti spicca la città di Sanremo che, dopo aver celebrato negli anni precedenti il fuoco, l’acqua e la terra, per l’arrivo del 2008 chiude il cerchio degli elementi dedicando la serata di Capodanno all’elemento “aria”.

Da piazzale Vesco (ore 23.30) si potranno ammirare i fuochi artificiali sparati dal Porto Vecchio con in sottofondo brani di Strauss, Offenbach, Mozart, Wagner e Verdi. In piazza Colombo, a partire dalla mezzanotte e mezza, rimbalzeranno invece le note di Edoardo Bennato, con atmosfere rock e pop. Chitarrista, armonicista e cantante, dopo un'esperienza londinese cominciò a proporsi come one man band suonando contemporaneamente oltre alla chitarra ed all'armonica anche dei tamburelli, il kazoo ed altre percussioni. In Piazzale Vesco, inoltre (alle 22.30), l’Orchestra Sinfonica proporrà Le più belle canzoni di Sanremo. Anche il centro storico verrà animato da balli in piazza: in piazza San Siro a partire dalle 22.30), ballo di capodanno a cura dell’associazione Suoni e Colori.

Nel segno della cultura multietnica si ripresenta nel capodanno sanremese Qué Noche Pigna, nel centro storico. Una scommessa di un capodanno diverso e ballabile, percorso tra piazze e caruggi che conduce residenti e turisti tra le mura medioevali della Pigna. Star dell’happening “made in Sanremo” il gruppo El Gafla, formazione parigina dalle componenti multietniche (musicisti algerini, polacchi, camerunesi e, ovviamente francesi) che proporranno in piazza di Santa Brigida, cuore della festa, una patchanka dal forte potenziale di coinvolgimento,già apprezzata in importanti festival internazionali. Una presenza anche simbolica la loro (come era stato per gli spagnoli Barxino lo scorso anno) collocandosi in un centro storico quanto mai aperto al segno interrazionale. Non meno significativa la presenza dei torinesi Bandakadabra, “gruppone” composto da circa venti musici che rielaborano in una chiave molto spettacolare il suono balcanico caro a Goran Bregovic ed alle bande di estrazione gitana. Si esibiranno in Piazza Cassini insieme ad alcuni artisti di strada.

Nelle varie piazze il suono sarà curato da vari dj: Simone Parisi, Sancho dj, Stefano Urso, lo Slavo in un viaggio multiforme e caleidoscopico nel gipsy, nel reggae, nel rock, nel punk, nel revival. La festa scatta a mezzanotte e prosegue tra Piazza Cassini, Piazza dei Dolori e Piazza di Santa Brigida, vero fulcro della no-stop destinata a spegnersi solo alle prime luci dell’alba.

Il Casinò di Sanremo ripropone il Veglionissimo di Capodanno, una serata da trascorrere in allegria in un ambiente esclusivo. L’offerta è di quelle allettanti all’insegna dell’allegria, della trasgressione, con spettacoli scelti per trascinare nel vortice delle danze ogni angolo della casa da gioco. Il cenone avrà inizio alle ore 20 sia in Sala privata che nel ristorante Biribissi (220 Eu) e fiumi di musica con le Orchestre dal vivo “Marcello Cirillo”, il pianista di “Quelli della notte” con Renzo Arbore e di “Mezzogiorno in famiglia”, e la New Sound Orchestra.

A Porta Principale e nella sala Privata “Le perle del deserto” proporranno musiche orientali per accompagnare una delle danze più antiche del mondo: movimenti sensuali da seguire in una sinuosa “danza del ventre”. Il divertimento è assicurato con il “Trio dell’Arte” formato da provetti giocolieri e con il Mago Sander mentre i giocatori delle sale slot vedranno sfrecciare tra macchine e soppalchi le acrobati della Jungla Party che si esibiranno dalle ore 23.00 alle 2.00 apparendo e scomparendo tra ristoranti ed atri. L’arrivo del 2008 verrà festeggiato nelle Hall e in tutte le sale con un mare di bollicine.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

A star is born Di Bradley Cooper Drammatico, Musicale U.S.A., 2018 Il musicista di successo Jackson Maine scopre, e si innamora della squattrinata artista Ally. Lei ha da poco chiuso in un cassetto il suo sogno di diventare una grande cantante... fin quando Jack la convince a tornare sul palcoscenico. Ma mentre la carriera... Guarda la scheda del film