Concerti Imperia Martedì 30 ottobre 2007

Premio Tenco: la prima volta per Luigi

«Non sarà un omaggio, ma una vera e propria dedica pensata per i 40 anni dalla sua scomparsa. Abbiamo abbandonato un po' la filosofia che prediligeva la linea cantautorale a favore di quella dei grandi autori ed interpreti. Per ricordarlo al meglio abbiamo deciso di raddoppiare il numero degli artisti partecipanti ognuno dei quali canterà una canzone del proprio repertorio e una di Luigi». A parlare è Giorgio Vellani, uno degli organizzatori della 32a Rassegna della canzone d’autore Tenco 2007, che assieme a Roberto Coggiola, fotografo della rassegna e colonna portante della manifestazione, ha ufficialmente presentato l’evento in programma all'Ariston della città dei fiori dall'8 al 10 novembre.

«Nella storia del Club Tenco è la prima volta che dedichiamo la rassegna a Luigi. Nel quarantesimo della scomparsa e a pochi mesi dal settantesimo anniversario della sua nascita (21 marzo 1938 ndr), ci è parso giusto ricordarlo così», ha aggiunto Vellani. In effetti, il Tenco di quest’anno strizza l’occhio alla manifestazione regina per eccellenza, il Festival, con un numero sostanzioso di artisti dai vari percorsi musicali come Giorgio Conte, Simone Cristicchi, Massimo Ranieri, Shel Shapiro, Edoardo Bennato, Sergio Cammariere, Ricky Gianco, Skiantos, Teresa De Sio, Irene Grandi, Morgan, Gino Paoli, tanto per citarne alcuni. Mentre i Premi Tenco 2007 - assegnati direttamente dal Club Tenco - andranno all’inglese Marianne Faithfull (operatore culturale) e al francese Jacques Higelin (cantautore). Le Targhe Tenco 2007 - i riconoscimenti assegnati in base al voto di oltre un centinaio di giornalisti - ad Ardecore (opera prima), Andrea Parodi/Elena Ledda (album in dialetto), Têtes de Bois (interprete) e Gianmaria Testa (album). Il riconoscimento I Suoni della canzone (destinato ad arrangiatori o strumentisti che si siano caratterizzati nella loro carriera per l’apporto alla canzone d’autore) sarà invece consegnato al musicista Beppe Quirici.

«La città deve molto al Tenco - ha detto Igor Varnero, assessore alla Promozione Turistica della città dei fiori - Una manifestazione che sta addirittura contaminando il Festival andando aldilà della caratterizzazione che ha avuto sino ad ora con un record assoluto di artisti sul palco dell’Ariston. In omaggio a Luigi Tenco abbiamo pensato sia ad uno spazio pubblico che stiamo ancora valutando quale possa essere sia ad allestire la prima edizione del Tenco Off, ricalcando quello che già avviene durante il festival con Sanremo Off. Con il Festival e il Tenco, uniti ai molteplici eventi musicali inseriti nel calendario delle manifestazioni, si può affermare con certezza che il progetto di trasformare Sanremo in “capitale della musica” è arrivato quasi a completamento».

Oltre agli incontri serali il Tenco proporrà anche quest’anno (da mezzogiorno sino a tarda notte sempre al teatro Ariston) un intenso programma di incontri, mostre e esibizioni, in gran parte incentrati su Luigi Tenco. Da segnalare Le voci del Tenco (Sala Incontri dell’Ariston), installazione a cura di Marco Nereo Rotelli, uno dei maggiori artisti mondiali del settore, che da anni persegue una ricerca sulla luce e sulla possibilità di una “materializzazione” della parola poetica. Un lavoro, il suo, dedicato agli artisti che hanno vinto il Premio Tenco e realizzato elaborando con polveri d’oro e varie alchimie una serie di scatti di Roberto Coggiola.
L’altra mostra sarà come lo scorso anno dedicata alle polaroid giganti di Marina Alessi (tra i maggiori fotografi italiani nel settore dello spettacolo), scattate durante i tre giorni del Tenco e che saranno subito esposte nella stessa Sala Incontri. «Una mostra in itinere perché inizia senza nessuna immagine e man mano va riempiendosi con le foto scattate durante le serate sino ad arrivare all’ultimo giorno quando la mostra sarà visibile nella sua interezza. Purtroppo quest’anno sarà l’ultimo per poterla ammirare dato che la Polaroid ha smesso di produrre questo tipo di pellicole». A Tenco sarà dedicata non solo la Rassegna ma anche un ricchissimo volume, Il mio posto nel mondo (BUR/Rizzoli), curato da Enrico de Angelis, Enrico Deregibus e Sergio Secondiano Sacchi, che sarà presentato durante la manifestazione. Gli appassionati e i numerosi spettatori che assisteranno al Tenco 2007, peraltro già numerosi e provenienti da ogni parte d’Italia, potranno dunque contare su tre giorni (e tre notti) da vivere secondo il motto del Tenco: La vita, amico, è l’arte dell’incontro (da Vinicius de Moraes, Premio Tenco 1975).

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: il programma di ottobre e novembre tra concerti e incontri. Info e biglietti , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Festival Organistico Internazionale: la ventesima edizione tra Liguria e Valle d'Aosta

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Lola+Jeremy Di July Hygreck Commedia 2017 Jeremy, 27 anni, è un graphic designer e con il suo amico Mathias gestisce l’agenzia Cercasi alibi disperatamente per creare finti alibi tramite fatture, ricevute e scontrini per i fidanzati fedifraghi. Lola, 25 anni, lavora in una fumetteria... Guarda la scheda del film