Convegni & buffet a Sanremo - Imperia

Attualità Imperia Mercoledì 23 febbraio 2005

Convegni & buffet a Sanremo

Imperia - È primavera (quasi: e a Sanremo è sempre primavera), fioriscono le mimose e fioccano i convegni. Il cronista mondano di mentelocale ha dimenticato di annunciarne uno bellissimo, e ora rimedia con una cronaca breve, succinta e compendiosa.
A Villa Ormond, immersa in uno dei tanti, spettacolari parchi ignoti a Bonolis, Del Noce e compagnia cantante, si sono riuniti due magistrati della Corte dei Conti di Genova (il presidente della sezione di controllo e un referendario: si chiamano Salvatore Greco e Pietro Maltese e li si trova qui: oppure in via Brigate Partigiane, al numero 2), un espertissimo di enti locali che scrive sul Sole 24 ore ed è dirigente dell’Ancitel (la Rete dei Comuni italiani, cioè non bùbbole; guardare qui: www.ancitel.it , è Arturo Bianco) e un giovane, agguerrito direttore del servizio economico del comune di Segrate (www.comune.segrate.mi.it : il 19 febbraio hanno pure subito un concerto di Teresa De Sio, ma lui non c’entra. È il dottor Luca Pontiggia). L’argomento era: La legge finanziaria e il bilancio dell’esercizio 2005: obblighi e responsabilità dei pubblici dipendenti. Dalle 9:30 precise alle 16:00 e qualcosina si è parlato di questo e nessuno, ma nessuno nessuno, si è annoiato. La sala era piena – gente in piedi verso il fondo – e il pubblico variegato.

Un sacco di segretari comunali, ovviamente, ma anche professionisti, cronisti (io, per conto di mentelocale) e dipendenti comunali. Tutti ad ascoltare le quattro comunicazioni e imparare, se non lo sapevano già, che questa l. 311/2004, cioè l’ultima Finanziaria, appunto, è scritta come peggio non si sarebbe potuto: è “un mostro a più di 500 tentacoli” – questo l’ha detto un protagonista che svelo alla fine – e si presta a ogni sorta di dubbio, ogni genere o quasi di interpretazione. Ora uno può pure pensare: ma ‘ste cose riguardano i politici o, appunto, i segretari comunali. Vero niente, risponde il sagace cronista armeno. La Finanziaria 2005 e tutte le Finanziarie prima di questa, riguardano direttamente i cittadini, nei modi che uno non sospetta se non si prende la briga di studiarla o, per lo meno, di ascoltare chi la studia per diletto o per mestiere. Tutti bravissimi i 4 relatori, ed eccellente - ma potrei dire impeccabile - l’organizzazione. Le dispense allegate sono raccolte in una cartellina in similpelle e contengono materiale da meditare per i mesi a venire. Il coffee break è stato copioso e ristretto il giusto nei tempi. La colazione di lavoro ha denotato una scelta accurata del catering: lasagne di prim’ordine, un rosso piacevole (non ho preso il bianco per non esagerare), tortino di cioccolato genere Sacher di rara finezza.

Ma chi è la mente dietro tutto questo? Certo il Comune di Sanremo, di sicuro il Censal (il Centro Nazionale di studi e ricerche per le amministrazioni locali), ma più di tutti Stefano Glinianski, il segretario ragazzino del Comune di Sanremo, che a poco più di 30 anni è già direttore di Nuova rassegna (che non è tipo Novella 2000: www.nuovarassegna.it ), è un moderatore perfetto, segue il cinema italiano, ama la musica seria e quella leggera, lavora come la buonanima di Stakanov ma è anche un battutista genuino, che fa simpatia a tutti. Se organizzasse tutti i prossimi convegni di Sanremo, la qualità delle comunicazioni e della parte enogastronomica sarebbe garantita in partenza (ma forse lo farà, chi può dirlo).

Giovanni Choukhadarian

Scopri cosa fare oggi a Imperia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Imperia.