Shakespeare/Sonetti: spettacolo trasversale tra movimento e parola - Genova

Shakespeare/Sonetti: spettacolo trasversale tra movimento e parola - Teatro della Tosse - Genova

19/09/2018

Fino a domenica 3 febbraio 2019

Ore 20:30, 18:30

Valter Malosti© U. Favretto

TERMINATO

Genova - Giovedì 31 gennaio 2019, alle ore 18, al Teatro della Tosse, in occasione dello spettacolo Shakespeare/Sonetti l'attore e regista Valter Malosti incontra il pubblico in una conversazione con Laura Santini, giornalista e critica teatrale. Lo spettacolo, nella versione italiana e adattamento teatrale di Fabrizio Sinisi e Valter Malosti, con le coreografie di Michela Lucenti, ha come protagonista lo stesso Malosti nei panni dell'Io Narrante  e de Il Poeta Come Buffone, Michela Lucenti interpreta la Dark Lady, Maurizio Camilli (Balletto Civile) è Il poeta rivale, mentre Marcello Spinetta veste il ruolo de Il giovane ragazzo ed Elena Serra S.

Genova - Con Shakespeare/Sonetti Valter Malosti conclude la sua trilogia sullo Shakespeare “non teatrale” iniziato con Venere e Adone e Lo stupro di Lucrezia. «Enigma filologico, impenetrabile documento - scrive Malosti nelle note di regia - lettera d’amore a un destinatario sconosciuto, i Sonetti di Shakespeare diventano qui a pieno titolo uno dei testi teatrali shakespeariani: forse l’unico monologo della sua teatrografia. L’ordine dei componimenti viene ricostruito in una nuova lingua e una nuova drammaturgia, un complesso romanzo d’amore con quattro figure e una sola voce: con il Narratore dei Sonetti Shakespeare crea infatti uno dei suoi grandi protagonisti, un personaggio clownesco e sboccato, straziante e disperato, di allucinata modernità».

Genova - «Ciò che avviene nei Sonetti - prosegue Malosti - è innanzitutto l’esibizione di un io disperato e precario, disposto a dire tutto, a farsi povero e buffone, a divenire esso stesso spettacolo, pur di non perdere l’Altro: il bel giovane, l’ombra misteriosa e mai identificata dell’opera shakespeariana, un personaggio idealizzato e irrealizzabile, bellissimo e indifferente, simbolo della luce e della grazia, unico baluardo di eternità contro l’incombere della morte. All’apollineo numinoso del fair young si contrappone, opposto e complementare, il buio della dark lady: il contrappeso d’ombra, il contrappasso nero di tutto ciò che il ragazzo rappresenta nella luce. Oggetto inclassificabile della filologia shakespeariana, la dark lady diventa lo specchio perverso del Narratore, la sua parte rimossa e tuttavia necessaria: l’eros funereo, l’ossessione del corpo, la nevrosi mortuaria, il furore e la farsa, una figura di crudeltà cinica e umorale in cui veder ritornare l’innominabile. La dark lady, creata in scena da Michela Lucenti, è ciò che il Narratore non vuole essere e tuttavia non può fare a meno di essere: l’ombra infera che la luce del Ragazzo non annulla ma anzi allunga e distorce. Ecco quindi forse la contraddizione che rende i Sonetti la più estrema e dolorosa fra le tragedie shakespeariane».

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 16/10/2019 alle ore 14:56.

Potrebbe interessarti anche: Turandot, fino al 10 maggio 2020 , Il Barbiere di Siviglia, fino al 21 gennaio 2020 , Romeo and Juliet (are dead), dal 3 marzo al 5 marzo 2020 , Peter Pan, dal 28 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.