La deportazione dei militari italiani nei lager nazisti: convegno a Palazzo Doria Spinola - Genova

La deportazione dei militari italiani nei lager nazisti: convegno a Palazzo Doria Spinola - Palazzo Doria Spinola - Genova

23/01/2018

Giovedì 1 gennaio 1970

Ore 15:30

© Pixabay

CalendarioDate, orari e biglietti

Genova - In occasione del Giorno della Memoria 2018 a Genova, l’Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea ha promosso e organizzato due iniziative.

Genova - Si parte con La deportazione dei militari italiani nei lager nazisti, convegno che si terrà lunedì 29 gennaio nella Sala del Consiglio Metropolitano di Palazzo Doria Spinola (Largo Eros Lanfranco 1), alle ore 15.30, e che, presieduto dal presidente ILSREC Giacomo Ronzitti e concluso da un intervento del ministro della Difesa Roberta Pinotti, affronterà il tema degli internati militari italiani (Imi). Attraverso le relazioni di Alberto De Bernardi, La guerra e le Resistenze europee (Università di Bologna), Maria Teresa Giusti, La difficile scelta degli internati militari italiani (Università di Chieti) e Nicola Labanca, La nuova storia delle Forze Armate della Repubblica (Università di Siena), verrà analizzato e approfondito un fenomeno imponente, non compreso immediatamente dalla storiografia che, nel dopoguerra, si concentrò principalmente sulla lotta condotta dai “partigiani di montagna”, e scivolato nel silenzio pubblico e privato.

Genova - In occasione del convegno, l’Istituto conferirà una medaglia a Bruno Fossa, presidente della sezione genovese dell’Associazione nazionale ex internati (Anei), uno degli ultimi testimoni della deportazione dei militari italiani nei lager nazisti. Bruno Fossa, classe 1920, è militare di leva in Albania quando, dopo l’8 settembre 1943, viene catturato dai tedeschi e deportato nello Stalag IX a di Kassel, presso il quale è detenuto sino alla liberazione del campo.

Circa 650.000 soldati, dopo l’8 settembre 1943, di fronte alla possibilità di aderire alla Repubblica di Salò ed essere liberati, si rifiutarono e finirono nel “sistema dei lager”, preferendo conservare la loro dignità, rigettare la guerra e schierarsi contro il fascismo. Non prigionieri di guerra ma, appunto, “internati militari italiani”: questo il loro status.

Si aprì un altro conflitto o, meglio, un’altra Resistenza, quella di cui parlò l’ex internato Alessandro Natta nel suo libro, scritto nel 1954, rifiutato e pubblicato quarantadue anni dopo, con l’intento di  ricordare la tenace resistenza dei militari italiani in Germania e  “riabilitare” un esercito uscito sconfitto dalla Seconda guerra mondiale e dalla Liberazione, senza appoggi dei vertici militari e politici e senza riconoscimenti nella neonata Repubblica.

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito www.ilsrec.it.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 05/12/2021 alle ore 20:55.

Potrebbe interessarti anche: Regata delle Antiche Repubbliche Marinare 2021 a Genova, 19 dicembre 2021 , Io sono perché noi siamo, corso sulle tecniche dell'attore con Raffaele Casagrande, fino al 22 gennaio 2220 , Dal Santuario della Madonna della Guardia alla Madonna del Gazzo, trekking di 18 km, 5 dicembre 2021 , Torre Grimaldina e antiche carceri di Palazzo Ducale, le visite guidate, fino al 18 dicembre 2021

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.