Fractal 2017, concerti tra musica elettronica e ambient a Palazzo Ducale - Palazzo Ducale - Genova

18/12/2017

Fino a sabato 30 dicembre 2017

Ore 21:00

TERMINATO

Genova - Quattro serate a tutta musica con Fractal 2017. L'evento electronic nights a cura di Duplex Ride avrà luogo nelle serate di venerdì 22 dicembresabato 23 dicembre, venerdì 29 dicembre e sabato 30 dicembre 2017 presso la Sala Dogana di Palazzo Ducale (Piazza Matteotti), alle ore 21. Ogni sera ci sono tre incontri con diversi autori e progetti per stili musicali tutti diversi.

Venerdì 22 dicembre 

  • AndromacA (Stefano Bertoli e Antonella Suella) nasce alla fine del 2006 come progetto di elettronica/sperimentale basata sull'uso della voce soprano tipico della contemporanea e non solo e sull'uso di softwares e macchine analogiche a sostituire l'intero impianto orchestrale. I richiami sono all'elettronica colta del Novecento e alla musica concreta, ma anche generi considerati meno puri, come l'elettronica di base industriale.
  • La musica di Debaser si contraddistingue per una parte melodica contratta ed essenziale, samples vocali in cui le voci si confondono in echi e riverberi fino a perdere il loro significato originale e sottofondi sonori articolati. Le trame ritmiche si susseguono in strutture verticali in continua mutazione e, attraverso accostamenti spontanei e istintivi, le sequenze si ricompongono fino a dare unità e coesione ai brani. Per la parte visiva Debaser si avvale della collaborazione di Guido Lotti che utilizzando immagini e video scaricati dal Web affianca e rimonta le sequenze in una sorta di assemblaggio.
  • Nigredo è il termine latino che significa colore nero o nerezza. Denota in alchimia la fase al Nero della Grande Opera, cioè il passo iniziale, il primo momento nel percorso di creazione della pietra filosofale, quello della putrefazione e decomposizione. Allo stesso modo l’approccio del progetto musicale ricerca una propria metamorfosi evolutiva partendo dai composti basilari della terra, emulando il suono del suo profondo.

Sabato 23 dicembre

  • Valerio Visconti. Synth analogici, noise, kick drums: un progetto solista che guarda al futuro, e sempre alla ricerca di nuove fonti sonore. Compositore per pianoforte sin da bambino, Valerio Visconti da quasi 10 anni crea e compone anche musica elettronica. In questo periodo ha attraversato diversi generi, mantenendo sempre una sua propria identità sonora, caratterizzata da suoni profondi, ruvidi, meccanici, ispirati prima dall'industrial e dal noise, poi dall'Idm e dall'ambient-drone
  • Gedron presenterà un live denso di sfumature e ritmi, utilizzando sia synth analogici che digitali nonchè drums ultilizzate in presa diretta. Il tutto impreziosito dalla voce di Patrizia Paita (da Varese). La proposta di brani si snoderà tra tematiche dark ambient e nella direzione recente di tumultose cavalcate ritmiche techno abstract. Alla ricerca di una catarsi oscura, ossessiva e rituale.
  • Cult of Terrorism è il progetto ambient/soundscape di Joshua Pettinicchio, già frontman della band crossover/mathcore Under The Bed. Dopo aver suonato dal vivo con artisti come Thisquietarmy, Valerio Orlandini, Lili Refrain e Petrolio, firma con l'etichetta Diodrone e pubblica Il Freddo di Quel Che Esiste, prima tape con il supporto di Bad Girl e Le Cose Bianche. 

Venerdì 29 dicembre

  • Massimo Pegoraro sviluppa un suo universo sonoro in Modus. Le sue composizioni elettroniche toccano diferenti generi, dal down-tempo sinfonico alla techno aereo-spaziale, dalla Concrete Musique fino ai Garage breaks
  • Zsp (Davide Bruzzi e Andrea Cappellari). Davide Bruzzi, chitarrista eclettico fra rock, progressive e psichedelia elettronica, votato all’esplorazione del linguaggio solistico e alla ricerca di ogni prelibatezza anticonvenzionale nel panorama musicale rock metal odierno. Attualmente suona chitarre e tastiere per Il Segno del Comando, scrive per il Zena Soundscape Project, e in passato ha contribuito ai dischi di Egida Aurea, Ritual of Rebirth e Ballo delle castagne. Per la collaborazione con Duplex Ride presenterà uno spettacolo di improvvisazione e sovrancisioni. Alla batteria elettronica Andrea Cappellari.
  • J-Gst. Il progetto è nato dalle sperimentazioni del bassista genovese Giacomo Gastaldi nell' ambito della musica elettronica pura, influenzato da compositori, artisti e band contemporanee. Nei brani infatti si può trovare un mix di ambientazioni tipicamente industrial, suoni e rumori acidi, passaggi drone/dark ambient e minimalistici e inserimenti di strumenti folk come chitarre e mandolini. 

Sabato 30 dicembre

  • Mass Prod, live set audiovisivo ispirato al suo ultimo album Earquake. Massprod è il boss della Wo Land, etichetta collegata alla Marmo Music.
  • N.o.s è formato da Marco Cacciamani, Claudio Ferrari e Riccardo Canessa. Essenzialmente improvvisate, le loro performances sono integrate con videoproiezioni curate da Gianriccardo Scheri e aperte ad interventi di ospiti.
  • Lidia Giusto fotografa utilizzando come mezzo di espressione un obiettivo, puntato sui chiaro scuri, sui pieni e sui vuoti, sulle forme e sugli spazi. Dedita alla fotografia dell’archeologia urbana e dell’industriale abbandonato, che la portano a viaggiare in Italia e all’estero, Lidia incentra la sua ricerca sulla contrapposizione tra la presenza e l’assenza, che traduce poi in un bianco e nero ad alta densità. Ha partecipato ed esposto a numerose mostre e concorsi, personali e collettive, in Italia e all’estero.

Genova - Info: dplxride@gmial.com.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 13/11/2018 alle ore 06:36.

Potrebbe interessarti anche: Claudio Baglioni in concerto a Genova, 9 aprile 2019 , Un Concerto per Genova con Max Pezzali, Ex-Otago e tanti altri ospiti, dal 17 novembre al 18 novembre 2018 , Edoardo Bennato in concerto, 15 novembre 2018 , Le Strade del Suono 2018: i concerti in programma, fino al 2 dicembre 2018

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Royal Opera House: La bayadére Di Marius Petipa balletto 2018 Questo balletto fantastico di Marius Petipa ambientato in un'India leggendaria racconta la storia di una danzatrice del tempio e del principe che, pur amandola, sposa un'altra. Il famoso "atto bianco" illuminato dalla luna - Il regno delle ombre - è... Guarda la scheda del film