Tina Modotti. Donne, Messico e libertà: la mostra a Palazzo Ducale - Genova

Tina Modotti. Donne, Messico e libertà: la mostra a Palazzo Ducale - Palazzo Ducale - Genova

07/04/2022

Fino a domenica 9 ottobre 2022

CalendarioDate, orari e biglietti

Genova - Da venerdì 8 aprile a domenica 9 ottobre 2022, Palazzo Ducale di Genova ospita la mostra Tina Modotti. Donne, Messico e libertà. L'esposizione è allestita presso la Loggia degli Abbati, è si può visitare con il seguente orario: lunedì ore 14-19; da martedì a domenica ore 10-19 e venerdì ore 10-21 (la biglietteria chiude un'ora prima). Tra le più grandi interpreti femminili dell'avanguardia artistica del secolo scorso, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l'impegno civile, diventando icona del Paese che l’aveva accolta ma trascendendo ben presto i confini del Messico nella sua pur breve vita, per essere così riconosciuta sulla scena artistica mondiale. Ancora oggi Tina Modotti rimane il simbolo di una donna emancipata e moderna, la cui arte è indissolubilmente legata all’impegno sociale.

Genova - Tina Modotti attraversò fama e miseria, arte e impegno politico e sociale, arresti e persecuzioni, e allo stesso tempo seppe suscitare anche un'ammirazione sconfinata per il pieno e costante rispetto di sé stessa, del suo pensiero, e della sua libertà. Negli anni Trenta del Novecento visse a cavallo tra gli Stati Uniti, il Messico, la Russa e l'Europa, profondamente divisa tra fascismo e antifascismo. Impegnata in prima linea per portare soccorso alle vittime civili di conflitti come la Guerra di Spagna, Modotti condivise in questi stessi anni la propria vita con Vittorio Vidali ma, al contrario del suo compagno, non riuscì mai a tornare alla sua amata terra natale (Udine) a causa delle sue attività antifasciste e di una morte prematura avvenuta ad appena 46 anni durante l’esilio messicano. A lei resero omaggio artisti come Picasso, Rafael Alberti e Pablo Neruda, con la celebre poesia.

Genova - La riscoperta artistica di Tina Modotti inizia negli anni Settanta, grazie a Vittorio Vidali che una volta rientrato in Italia e divenuto poi senatore, iniziò a rendere pubblico il suo lascito artistico, forte anche di un crescente interesse internazionale, reso poi evidente nel 1977 con la grande retrospettiva del Moma di New York. Con la nascita del Comitato Tina Modotti e con l’apporto determinante di Vidali, si avvia la ricostruzione della collezione al tempo più esaustiva delle sue opere e dei documenti che riguardano la sua vita avventurosa. Biglietti della mostra: 12 euro intero; 10 euro ridotto. Ulteriori informazioni sul sito di Palazzo Ducale Genova.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 18/05/2022 alle ore 14:08.

Potrebbe interessarti anche: Monet. Capolavori dal Musée Marmottan Monet di Parigi, la mostra a Palazzo Ducale, fino al 22 maggio 2022 , Superbarocco: La forma della meraviglia. Capolavori a Genova tra 1600 e 1750, la mostra, fino al 10 luglio 2022 , ExhiBricks 2022 a Genova: mattoncini Lego in mostra, dal 21 maggio al 22 maggio 2022 , A Palazzo della Meridiana Barocco Segreto. Arte genovese dalle collezioni private, fino al 10 luglio 2022

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.