Divago, festival culturale in via del Campo - Genova

Divago, festival culturale in via del Campo - - Genova

02/09/2021

Fino a domenica 26 settembre 2021

CalendarioDate, orari e biglietti

Genova - Dal 23 al 26 settembre torna in via del Campo per la sua seconda edizione Divago, festival biennale di arte contemporanea.

Genova - Divago si apre a realtà espositive itineranti e si rapporta con luoghi pubblici, privati e commerciali. È un progetto di rigenerazione urbana per mezzo di pratiche artistiche quali installazioni ambientali, performance , street art e happening. Il format di Divago è stato ideato e realizzato da Mixta dal febbraio 2019, momento nel quale ha visto l'edizione pilota, diffusa nel centro storico di Genova. Nell'ottobre dello stesso anno è stata realizzata la prima edizione in via del Campo.

Genova - MIXTA è un'associazione culturale nata nel maggio del 2019 e composta attivamente da Giulia Ottonello, Silvia Mazzella e Arianna Maestrale. Nei fatti si presenta come un collettivo di curatela e costituisce una realtà fluida di ricerca artistica sul territorio genovese e ligure.

È attivo un crowdfunding per sostenere l'iniziativa.


I quattro giorni del festival costituiscono l’apertura a tutta la cittadinanza e la possibilità di scambio tra il lavoro eseguito precedentemente a febbraio, il quartiere e il resto della città. Installazioni sonore e installazioni ambientali si integreranno con lo spazio pubblico insieme a interventi pavimentali e curiose sorprese.

Suggestioni visive e stimoli alla riflessione non saranno solo riservati a un pubblico preparato sul tema dell'arte contemporanea: saranno organizzate visite guidate alla scoperta delle opere, delle storie, delle curiosità durante l'intera durata del festival.

Sarà organizzata una Talk in piazza don Gallo con professionisti del mondo dell’arte, intellettuali dal mondo accademico e operatori sociali. Saranno organizzate discussioni aperte sui temi della rigenerazione urbana e il senso di comunità relativamente agli scopi dell’arte, a cui parteciperanno anche gli artisti.

Inclusione degli studenti

Come è successo per la prima edizione, collaboreranno nuovamente al festival gli studenti dell'Accademia Ligustica di Belle Arti, dell'Università di Genova e dei licei della zona. Gli studenti stagisti prenderanno parte attiva al progetto: l’attività di didattica artistica della prima edizione è stata una grande forza per l’inclusione e l’interesse dei giovani della città. Le attività dei ragazzi, suddivise per competenze specifiche dal team organizzativo, hanno consistito in ricerca artistica affiancata al lavoro degli artisti in mostra, documentazione fotografica e infine accoglienza del pubblico durante il festival e gestione delle visite guidate.

Le zone del festival:

Via del Campo, piazza del Campo, Piazza san Marcellino, Piazza Vacchero, Piazza don Andrea Gallo e la Chiesa di San Marcellino.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 26/10/2021 alle ore 11:47.

Potrebbe interessarti anche: Nozze da Sogno al Porto Antico, la fiera degli sposi, dal 30 ottobre al 31 ottobre 2021 , Gli anziani e le loro esigenze, convegno Spi Cgil Genova e Liguria al Ducale, 27 ottobre 2021 , La città che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro, tutto è connesso, incontro con Marco Tarquinio, 26 ottobre 2021 , Einstein's Sonata: una mappa sonora della Via Lattea al Festival della Scienza, 29 ottobre 2021

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.