Osservatorio Astronomico di Genova: porte aperte tra telescopi, astri e realtà virturale

Osservatorio Astronomico di Genova: porte aperte tra telescopi, astri e realtà virturale - Osservatorio Astronomico di Genova - Genova

30/12/2019

Sabato 18 gennaio 2020

Ore 21:15

© facebook.com/OsservatorioSestriOAG

TERMINATO

Genova - Sabato 18 gennaio 2020, l'Osservatorio Astronomico di Genova (OAG), sito nel quartiere di Sestri Ponente, apre nuovamente le porte al pubblico. I soci guidano nella comprensione della materia astronomica, spiegando le diversità tra i vari tipi di telescopi, l'orientamento nel cielo notturno e l'osservazione degli astri nella cupola principale. Inoltre, si può viaggiare nello spazio (in sicurezza) con i visori della realtà virtuale.

Genova - Appuntamento alle ore 21 all'incrocio via Merano/via S. Alberto; oppure alle ore 21.15 presso l'osservatorio in via Superiore Gazzo. Obbligatoria la prenotazione sul sito dell'Osservatorio; per ulteriori info e contatti: Enrico 335 401919; Luca 392 4423200; Rinaldo 338 6872500. In caso di pioggia o cielo completamente coperto, l'evento potrebbe essere rimandato. Richiesta un'offerta di 3 euro per autofinanziamento.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 25/02/2020 alle ore 05:21.

Potrebbe interessarti anche: Casella Express, fino al 27 marzo 2020 , Sulle torri della Cattedrale di San Lorenzo a 5 euro: date di febbraio 2020, fino al 29 febbraio 2020 , Ciaspolate nel Parco dell'Aveto, dal Monte Penna al Lago Nero: le date, fino al 22 marzo 2020 , I segreti delle camelie, visite guidate nel Parco di Villa Pallavicini, fino al 5 aprile 2020

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Allerta Coronavirus Attenzione! Se vi trovate in una delle regioni in cui vige l'ordinanza riguardante l'emergenza Coronavirus, ricordiamo che tutti gli eventi in programma dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sono annullati. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente gli organizzatori dei singoli eventi.