Il colto informale di Piero Ruggeri, mostra a cura di Luciano Caprile e Claudio Castellini - Genova

Il colto informale di Piero Ruggeri, mostra a cura di Luciano Caprile e Claudio Castellini - Galata Museo del Mare - Genova

15/11/2019

Fino a sabato 11 gennaio 2020

Genova - Da giovedì 21 novembre 2019 a sbato 11 gennaio 2020 viene ospitata nella Galleria delle Esposizioni al secondo piano del Galata Museo del Mare di Genova, la mostra Il colto informale di Piero Ruggeri, a cura di Luciano Caprile e Claudio Castellini. Trenta dipinti dell’artista torinese che testimoniano il rapporto del gesto con la sostanza pittorica e l’espressionismo astratto statunitense. Piero Ruggeri (1930-2009)  è uno dei più importanti esponenti dell’informale italiano.

Genova - Le sue opere suscitano mutevoli suggestioni e provocano interrogativi esistenziali. Il Galata è pertanto lo spazio espositivo ideale per un artista come Ruggeri per le emozioni che fa scaturire in tutti coloro che lo frequentano. La rassegna, organizzata in collaborazione con Mu.MA, Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione, Cooperativa Solidarietà e Lavoro, è accompagnata da un catalogo edito da De Ferrari, curato da ConTemporary Gallery - servizi per l’Arte e introdotto da un testo critico di Luciano Caprile. All’inaugurazione di giovedì 21 novembre alle ore 17.30 interverrà Nicoletta Viziano, Presidente del MuMA, insieme ai curatori.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 06/12/2019 alle ore 05:19.

Potrebbe interessarti anche: Cinepassioni. Storie di immagini e collezionismo in mostra, fino al 19 gennaio 2020 , Gli anni Venti in Italia. L'età dell'incertezza, la mostra al Ducale , fino al 1 marzo 2020 , Amore Passione e Sentimento. Da Hayez a Cremona e Previati, la mostra, fino al 6 gennaio 2020 , Bernardo Strozzi (1582/1644). La conquista del colore, mostra, fino al 12 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.