Invernaderos, mostra personale di Gaia Cambiaggi - Palazzo Grillo - Genova

09/09/2019

Da venerdì 20 settembre a domenica 3 novembre 2019

Genova - La sede di Primo Piano di Palazzo Grillo a Genova (vico alla Chiesa delle Vigne, 18r) ospita la mostra personale di Gaia Cambiaggi, dal titolo Invernaderos, a cura di Emilia Giorgi. Unadelle ricerche fotografiche più riuscite dell’artista che indaga le trasformazioni del sistema di produzione agroalimentare nel mondo, con particolare attenzione all’agricoltura in serra. Il progettoprende avvio nel 2013 per intercettare temi di natura geopolitica legati al territorio, all’economia comunitaria e al flusso di lavoratori coinvolti.

Genova - Il progetto analizza come le strutture architettoniche utilizzate si relazionino al paesaggio urbano e rurale, influenzandone profondamente la morfologia. Le serre rappresentano un’architettura ripetitiva e monotona che lascia un’impronta profonda sulla topografia del luogo. La mostra è visitabile da venerdì 20 settembre a domenica 3 novembre 2019, con orari da mercoledì a domenica dalle ore 16 alle 20.

Genova - Cambiaggi che è cresciuta in Liguria, una regione nota per la coltivazione dei fiori, dà a questa tematica un respiro per ora europeo e presto mondiale. In Liguria diventano una forma di urbanizzazione agricola, in aperto conflitto con il paesaggio circostante. Da questi luoghi, fortemente compromessi dall’industria dei fiori, ora in declino economico, prende avvio la ricerca fotografica dell’autrice genovese, secondo un progetto in costante crescita.

Nel tempo, la ricerca dall'Italia si estende all’Olanda che mantiene la più alta concentrazione di serre nel mondo, per poi arrivare ad analizzare il caso della provincia di Almeria in Spagna, estremo per il rapporto tra paesaggio e industria agricola in vivaio. Qui Cambiaggi documenta quell’area di circa 200 km2 drammaticamente invasa da serre con coperture in polietilene nota come El mar de plástico, dove la produzione di ortaggi è garantita a costi contenuti, anche grazie all’utilizzo di lavoratori provenienti da Africa ed Europa dell’Est.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 18/09/2019 alle ore 18:14.

Potrebbe interessarti anche: Cinepassioni. Storie di immagini e collezionismo in mostra, fino al 19 gennaio 2020 , Bambole. Storie di una passione senza tempo, mostra, fino al 3 novembre 2019 , Labirinto Luzzati, mostra sul maestro della scenografia e dell'illustrazione, fino al 3 novembre 2019 , Inge Morath. La vita, la fotografia: mostra, fino al 6 ottobre 2019

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.