In giro a Genova: la Via dell'Acquedotto storico, escursione guidata - Prato, via Struppa - Genova

19/01/2019

Sabato 16 febbraio 2019

Ore 10:00

© Enrico Bottino

TERMINATO

Genova - La Via dell’Acquedotto storico - dopo il successo registrato da I Forti della Superba - è la seconda iniziativa del programma Genova a Piedi. Sabato 16 febbraio 2019 si cammina insieme alle guide ambientali escursionistiche (Gae) Davide Costa e Stefano Spadacini lungo l’imponente opera architettonica che per quasi nove secoli ha garantito il rifornimento di acqua al capoluogo ligure. Ecco alcune info utili per partecipare e l'itinerario:

  • Ritrovo: alle ore 10 a Genova-Prato, in fondo a Via Struppa, presso il capolinea della linea AMT nr 13 (indirizzo: Piazzale Brigata Volante Severino).
  • Genova - Iscrizione obbligatoria fino al raggiungimento del numero massimo previsto di partecipanti. Per iscriversi all'escurione bisogna scrivere a questo all’indirizzo e-mail. La quota comprende l’organizzazione tecnica e l’accompagnamento delle Guide certificate associate AIGAE. La quota non comprende il pranzo al sacco.

  • Genova - Come arrivare al luogo dell’appuntamento: per chi arriva a Genova con il treno, deve scendere a Brignole e all’uscita dalla stazione FS, nella vicina Piazza Giuseppe Verdi deve prendere il bus AMT linea nr 13 e scendere al capolinea, in fondo a Via Struppa, in Piazzale Brigata Volante Severino (goo.gl/maps). Per chi giunge a Genova tramite autostrada, lato levante, uscire a Genova Est e poi seguire Lungobisagno Dalmazia, direzione Piacenza, mantenendosi inizialmente sulla sponda sinistra del Bisagno per poi procedere su quella di destra fino a Prato, in fondo a Via Struppa, presso il capolinea della linea AMT nr 13 (indirizzo: Piazzale Brigata Volante Severino).Vedi link qui di seguito: goo.gl/maps. Per chi giunge a Genova tramite autostrada, lato ponente, uscire a Genova Aereoporto. Vedi link qui di seguito: goo.gl/maps.

  • Rientro previsto per le 16 circa; pranzo al sacco; difficoltà: Facile, per tutte le età; dislivello: assente; durata della camminata: 3 ore circa, non comprensive delle soste con le spiegazioni delle Guide, pranzo al sacco. Equipaggiamento consigliato: abbigliamento comodo e sportivo.

Itinerario

La via dell’acquedotto è ancora oggi ben individuabile a Cavassolo, a nord della città, grazie ad un importante ponte-canale a tre livelli che attraversa la valle dell’affluente Davagna. Una serie di sei archi rampanti tra le campate dei cinque pilastri sostiene un canale coperto con lastre di pietra di Luserna.

Passato l'oratorio di S.Rocco, fiancheggeremo la centrale di filtraggio dell’Iren dove viene depurata l’acqua del Brugneto. La tappa successiva è la galleria della Rovinata, del 1830. Seguendo il canale coperto giungeremo al ponte-canale sul rio Torbido, con ben sette campate, le ultime due poste ad angolo (anno 1623). Prima di transitare sul ponte-canale noteremo due filtri che in passato consentivano ai dodici “Custodi di Campagna” di controllare la qualità dell’acqua e la sua portata, soggetta alla sottrazione abusiva da parte dei contadini.

Anche qui come a Cavassolo l’impeto dell’acqua, proveniente dalla presa del rio Torbido, serviva ad azionare le pale di due mulini e ad alimentare una grossa fornace. Il successivo ponte-canale del rio Piaggetti è più stretto per la minore portata del canale (anno 1350). Una creusa ci condurrà all’abbazia romanica di San Siro di Struppa. Nel medioevo la pieve si trovata ad un crocevia importante tra la via per Creto e Montoggio verso la valle Scrivia e quella della val Trebbia verso Bobbio e Piacenza. 

Camminando sempre sui lastroni di pietra locale, l'acquedotto prosegue tra muretti a secco, alberi di ulivi e le case dell'antico borgo di S. Siro. Superato il rio dei Consiglieri e giunti al cimitero di Molassana e all’Oratorio di San Giovanni Battista di Molassana, apparentemente l’antico acquedotto sembra interrompersi tra le case: non è così, la tappa successiva sarà il ponte-sifone sul torrente Geirato. Una escursione semplice, priva di difficoltà, per tutte le età! E se avete un amico a quattro zampe… portate anche lui.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 24/04/2019 alle ore 04:09.

Potrebbe interessarti anche: Sulle torri della Cattedrale di San Lorenzo a 5 euro: date di aprile, fino al 30 aprile 2019 , La ruota panoramica al Porto Antico, fino al 31 maggio 2019 , Il Sentiero dei Tubi, lungo l'antico Acquedotto: escursione nel Parco di Portofino, fino al 28 aprile 2019 , Mangialonga per i bricchi di Sori 2019, la passeggiata tra prodotti tipici e birre, 5 maggio 2019

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.