Genova, chiusa l'utensileria Sicum. Un altro negozio storico abbassa le serrande

Genova, chiusa l'utensileria Sicum. Un altro negozio storico abbassa le serrande

Attualità Genova Sabato 24 dicembre 2022

di A.S.
Clicca per guardare la fotogallery
Negozio Sicum
© Pancrazio Auteri

Genova - Genova perde un altro pezzo di storia. Un altro negozio storico che abbassa le saracinesce in centro città. Dopo 76 anni di attività ha chiuso l'utensileria Sicum, sotto i portici di via Turati, prolungamento di Sottoripa. Dietro le saracinesche ormai stabilmente abbassate, compare ancora la scritta che annunciava la svendita totale (lì da diversi mesi). Una straordinaria svendita di attrezzi di ogni genere: dal cacciavite al trapano, prima della chiusura definitiva.

Dal 1946, Sicum vendeva ferramenta e utensili di ogni tipo, dagli usi industriali fino all'hobbistica. Un negozio d'altri tempi, che ha dovuto arrendersi per diverse cause. Dalla trasformazione della zona circostante alla possibilità di acquistare gli stessi articoli online, fino alla concorrenza delle grandi catene a basso costo. Poi sono arrivate le crisi degli ultimi tempi, dal Covid al caro bollette.

Sicum è solo il primo di una lunga lista di negozi storici a Genova che hanno chiuso in tempi recenti. Parliam di Gaggero, storico negozio di strumenti musicali in via di Fossatello, anch'esso aperto dal 1946. Sempre in centro città hanno abbassato le serrande la Fiera del Libro, Moda Italo, Palma Calzature e la cartoleria De Magistris a due passi da piazza De Ferrari. Altra chiusura è quella di Meri, negozio di abbigliamento che da 84 anni costituiva un punto di riferimento nel quartiere di Marassi (e non solo). Il 31 dicembre è l’ultimo giorno per acquistare i prodotti in liquidazione. Tornano in centro, addio anche a Naracamicie (svendita totale fino agli ultimi giorni del 2022).

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"