Sestri Levante, la Baia del Silenzio resta a numero chiuso: le regole per l'estate 2022 - Genova

Sestri Levante, la Baia del Silenzio resta a numero chiuso: le regole per l'estate 2022

Attualità Genova Mercoledì 1 giugno 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Baia del Silenzio
© Levante Drones

Genova - Il Comune di Sestri Levante conferma la gestione pubblica e contingentata della Baia del Silenzio, una delle spiagge più belle della Liguria, e l'affidamento della sua gestione a Mediaterraneo Servizi anche per l'estate 2022. Sebbene fuori dalla fase più critica dell'emergenza pandemica, i buoni risultati scaturiti dalla gestione controllata degli ingressi in Baia del Silenzio hanno convinto l'amministrazione a mantenere lo stesso approccio gestionale, volto a preservare le peculiarità ambientali di una delle spiagge più belle d'Italia. Dopo la gara di nuoto Cavi - Sestri nella giornata della Festa della Repubblica, l'accesso regolamentato alla spiaggia della Baia del Silenzio entra a pieno regime venerdì 3 giugno 2022

Resta confermato l'ingresso gratuito alla spiaggia della Baia del Silenzio attraverso 3 ingressi, via Portobello, vico Andersen e piazzetta Stalli. A differenza degli scorsi anni, non sono più presenti le postazioni segnalate dai sacchetti di iuta, ma l'accesso alla spiaggia è consentito a un numero massimo di persone. In particolare, i tre settori in baia possono accogliere un massimo di 500 persone, così divise: 200 nella zona di Portobello, 200 nella fascia centrale e 100 nella sezione sotto a Galleria Rizzi. Gli ingressi saranno presidiati da personale professionista della sicurezza che regolamenterà l’accesso all’arenile.

Semopre presente una corsia dedicata a chi vuole solo fare un bagno in Baia del Silenzio, senza sostare sull'arenile, sul lato di Portobello. Presente un unico molo nell'area sotto la Galleria Rizzi, una decisione volta a preservare la prateria di Posidonia che si trova vicino all'ex convento dell’Annunziata. Resta attivo il numero verde informativo 800 911 778. Riapre, invece, il 15 giugno l'infopoint di Mediaterraneo servizi a Portobello: qui è possibile anche noleggiare il SUP o le e-bike.

"Gli ottimi risultati ottenuti dalla gestione della Baia del Silenzio degli scorsi anni, accolta con favore da turisti e operatori economici, ci hanno spinto a continuare in questa direzione per un ulteriore miglioramento nel livello di fruizione della spiaggia, nel senso della tutela di uno degli ambienti più preziosi del nostro territorio - dice la sindaca di Sestri Levante Valentina Ghio - Lavoriamo da anni sulla sostenibilità della nostra città, coinvolgendo anche il settore turistico che deve essere una occasione di valorizzazione e tutela del territorio: per questo credo che una gestione controllata, sebbene in forma più blanda, della Baia del Silenzio sia un modo per proteggerla e per garantirne una migliore fruizione a chi la frequenta".

"Due anni di emergenza Covid ci hanno costretto a immaginare soluzioni creative anche per l'utilizzo delle spiagge pubbliche - dice Marcello Massucco, amministratore di Mediaterraneo servizi - La passata esperienza di Baia del Silenzio con ingressi contingentati ha permesso di mettere a punto una gestione per quest'estate che vuole da un lato preservare l'incredibile bellezza di questo scorcio di Liguria e dall’altro assicurarne una fruizione piacevole e rilassante. Credo debba essere vissuta da tutti come un importante atto di tutela di un ecosistema fragile e stupendo, che non può sopportare afflussi di migliaia di persone ogni giorno".

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.