Elezioni 2022 a Genova: Beatrice Roccatagliata di Genova Domani. 3 domande ai candidati

Elezioni 2022 a Genova: Beatrice Roccatagliata di Genova Domani. 3 domande ai candidati

Attualità Genova Giovedì 26 maggio 2022

Clicca per guardare la fotogallery Altre foto

Guarda il video di Beatrice Roccatagliata per Genova Domani

Genova - Beatrice Roccatagliata, candidata al consiglio comunale di Genova alle elezioni di domenica 12 giugno, per la lista Genova Domani a sostegno di Marco Bucci, partecipa al format di mentelocale, 3 domande ai candidati.

Presentati.

«Sono Beatrice Roccatagliata, ho 47 anni e sono nata e vissuta a Genova. Mi candido con Genova Domani perché è una lista nuova, che raccoglie persone di tutte le età e professionalità, ma soprattutto riunisce tantissimi neofiti della politica. Ho ricevuto un'educazione di carattere umanistico, diplomandomi al liceo linguistico Grazia Deledda e mi sono laureata in Giurisprudenza, attualmente lavoro in Deutsche Bank Financial Advisor e sono un consulente finanziario abilitato all'offerta fuori sede».

Qual è il tuo sogno per Genova?

«Il mio sogno per Genova è avere una città decisamente più pulita e un desiderio che ho sin da ragazzina è di avere un centro chiuso al traffico, con un forte potenziamento dei mezzi pubblici, quindi un'area completamente pedonale. Questo non significa penalizzare i commercianti, che, invece, ne otterrebero un beneficio. Come dice sempre il nostro sindaco, Marco Bucci, i genovesi hanno bisogno di tre anni per somatizzare i progetti innovativi, perché quando si apportano dei cambiamenti iniziano tutti a mugugnare, poi, dopo tre anni, quando gli si pone la domanda se sono soddisfatti della modifica, rispondono tutti che non tornerebbero mai più indietro. Quindi chiudiamo il centro, potenziamo i mezzi pubblici e soprattutto creiamo dei parcheggi di interscambio.

Un altro grande sogno per Genova, nonostante il territorio sia coperto dal 70% di aree verdi, perché siamo la città più virtuosa in Italia da questo punto di vista, con un saldo positivo di CO2, è quello di rendere la città ancora più verde e più accogliente, soprattutto in quelle aree maggiormente urbanizzate, perché vi assicuro che il verde è un toccasana per l'animo e per la vista. La vegetazione cambia completamente l'assetto urbanistico, la vivibilità della zona e delle persone che vi abitano.

Un altro sogno per Genova...ce ne sono tanti di sogni per Genova e credo, che non basterebbe una vita per raccontarli tutti. Uno è l'istituzione su ogni singolo Municipio dell'Amico dei più fragili, quindi una sorta di istituzione di banca-ore, in cui ognuno si rende disponibile in base al proprio tempo e alla propria competenza, per supportare le persone che ne hanno più bisogno, i meno fortunati, dall'invalido civile al portatore di handicap, alle persone affette da autismo o ancora agli anziani rimasti soli, senza un supporto di carattere affettivo e materiale, che hanno bisogno di aiuto nello svolgimento delle mansioni più disparate: amministrative e burocratiche, dal supporto psicologico, sino a fare la spesa.

Un ulteriore progetto per Genova è dedicato particolarmente ai giovani e mi sente molto coinvolta in virtù della  mia professione. Vorrei una maggiore educazione finanziaria per i giovani, perchè quelli italiani sono i meno educati in tal senso a livello europeo. I ragazzi devono imparare a gestire il denaro, risparmiare, investire e crearsi una forma di previdenza complementare e a pensare al loro futuro prima.

Un ulteriore progetto è quello di una Giornata da Sindaco, un'idea di cui ho discusso con Marco Bucci, che ne è rimasto molto entusiasta. Dare la possibilità ai cittadini, su richiesta, di passare con lui una giornata dall'alba al tramonto, svolgendo le sue mansioni di carattere istituzionale. Solo in questo modo i cittadini potranno rendersi conto dell'impegno che ci vuole a gestire una città. Questi sono tutti i sogni per Genova e ce ne sono tanti altri e se vorrete concedermi fiducia votandomi, io sarò con voi!».

Perché votarti?

«Un motivo per votarmi. Bella domanda. Perché sono un Ariete, governato da Marte, quindi vado dritta all'obiettivo con molta tenacia. Ho un sacco di interessi, sono piena di energia. Mi descrivo un po' caratterialmente, adoro stare all'aria aperta, sono una donna molto sportiva, ho fatto gli più sport disparati dalla ginnastica artistica al tennis al kayak, trekking, nuoto. Mi piace molto condividere con le persone e soprattutto ascoltare i loro problemi, per capire quali potrebbero essere le possibili soluzioni. Adoro gli animali in particolare i cani e poi mi piace moltissimo leggere, andare a teatro, ascoltare musica e soprattutto stare in buona compagnia, senza dimenticare la cucina e assaporare un buon vino. Quindi ragazzi, signore signori, ricordatevi il 12 giugno di barrare il simbolo di Genova domani, che per altro ha dei bellissimi colori che ricordano la nostra città: bianco, azzurro e rosso e scrivete Roccatagliata».

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.