Capitale della Cultura 2024: niente da fare per il Tigullio. Ecco chi sarà - Genova

Capitale della Cultura 2024: niente da fare per il Tigullio. Ecco chi sarà

Attualità Genova Mercoledì 16 marzo 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Sestri Levante
© Levante Drones

Genova - Da mesi era partita la campagna per promuovere il Tigullio come Capitale della Cultura 2024. Niente da fare, dunque, per i 6 Comuni della Liguria promotori: Sestri LevanteChiavariRapalloSanta Margherita LigureCamogli Recco (e i tanti altri che hanno partecipato al progetto). La concorrenza, per il Tigullio, era tanta. La città italiana capitale della cultura 2024 sarà Pesaro. La proclamazione del ministro della Cultura Dario Franceschini pochi minuti fa a Roma presso la Sala Spadolini del Collegio Romano alla presenza della Giuria di selezione, presieduta dalla Dott.ssa Silvia Calandrelli.

Ecco le città finaliste che si sono contese il titolo di Capitale della Cultura per il 2024: Ascoli Piceno; Chioggia (Venezia); Grosseto; Mesagne (Brindisi); Pesaro; Sestri Levante con il Tigullio (Genova); Siracusa; Unione dei Comuni Paestum-Alto Cilento (Salerno); Viareggio (Lucca) e Vicenza. Il titolo di Capitale italiana della cultura è conferito per la durata di un anno e la città vincitrice (per il 2024 è Pesaro) riceverà un milione di euro per la realizzazione del progetto. La Capitale della Cultura 2022 è Procida, mentre nel 2023 sarà la coppia Bergamo-Brescia.

Come è stata scelta la Capitale della Cultura 2024? Il progetto con cui il territorio del Tigullio si è candidato si è basato su una mappatura di tutte le peculiarità del territorio da cui scaturivano, per gli abitanti e per i loro ospiti, molteplici percorsi di conoscenza e di esperienza della bellezza e della varietà del Tigullio. Un percorso inedito, solido e accogliente. "Ci complimentiamo con la città vincitrice  e con i suoi progettisti - hanno dichiarato i Comuni che hanno partecipato al progetto di Sestri Levante con il Tigullio - È stata una gara entusiasmante che ha ribadito ancora una volta la straordinaria importanza del capitale culturale del nostro Paese".

Un'esperienza che, per la prima volta, ha unito le amministrazioni, il mondo associativo e quello accademico nella realizzazione di progetti con al centro la cultura del territorio nelle sue molteplici peculiarità. Il percorso si poneva anche l'obiettivo di promuovere sviluppo e crescita con un valore aggiunto per tutta la comunità. "Il risultato è l'Atlante culturale del Tigullio, un progetto in cui la cultura è attivatore economico e sociale: una opportunità strategica per il rilancio del territorio che ha trovato la sua conferma non solo nella grande partecipazione che abbiamo suscitato ma anche nel riconoscimento ottenuto dalla giuria della Capitale italiana della cultura, che lo ha inserito tra i 10 finalisti" dicono i promotori.

L'intera commissione si è complimentata per il dossier presentato dal Tigullio, giudicato ricco di contenuti rappresentativi del territorio e di spunti da cui partire per la sua valorizzazione oltreché innovativo nel metodo con la proposta dell’Atlante culturale del Tigullio e si è raccomandata di portare avanti il percorso. Purtroppo non è bastato, e la Capitale della Cultura 2024 sarà Pesaro.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.