Ritrovata in Antartide la nave di Shackleton: il relitto a 3000 metri di profondità - Genova

Ritrovata in Antartide la nave di Shackleton: il relitto a 3000 metri di profondità

Attualità Genova Mercoledì 9 marzo 2022

Clicca per guardare la fotogallery Altre foto

Acquista Avventura tra i ghiacci con un solo click, direttamente da casa tua.

Genova - In Antartide e precisamente nel Mare di Weddell a 3000 metri di profondità è stato ritrovato il relitto dell'Endurance, la nave che nel 1915 puntava alla rotta antartica con il Capitano Ernest Shackelton. Il relitto, scoperto da sottomarini rover, è perfettamente conservato grazie soprattutto alla presenza del ghiaccio, tanto che è ancora possibile leggerne sulla poppa le lettere dorate del nome: Endurance.

L'imbarcazione venne realizzata appositamente per la traversata Antartica in Norvegia ed era considerata tra le navi più resistenti dell'epoca, motivo per cui Shackelton la scelse appositamente per la spedizione. Un'impresa che avrebbe dovuto portare l'esploratore prima via mare e poi via slitta ad attraversare il continente antartico. 

La missione di Shackleton però fallì subito. Appena poche settimane dopo la partenza, la Endurance rimase infatti bloccata nel pack (lo strato di ghiaccio marino) e in seguito si inabissò completamente, stritolata dal ghiaccio. Quello che rese famoso Shackleton è che riuscì avventurosamente a portare in salvo tutti i membri della ciurma, dopo nove mesi dall'affondamento: il gruppo sopravvisse sul pack per ben cinque mesi, per poi raggiungere in barca Elephant Island. Da qui Shackleton insieme ad altri cinque membri dell'equipaggio partì per una traversata di 1600 chilometri su una scialuppa attraverso l'Oceano Atlantico Meridionale, fino a raggiungere l'Isola della Georgia del Sud. L'impresa non finì qui, perché il gruppo dovette ancora attraversare montagne sconosciute e zone mai mappate, per poi trovare aiuto e organizzare una spedizione di soccorso per il resto dell'equipaggio rimasto ad Elephant Island.

L'eroica storia di Shackleton è stata di ispirazione per molti avventurieri, ma anche per storie, racconti e letteratura. L'attore genovese Igor Chierici ne ha dato una sua interpretazione con Avventura tra i ghiacci, una delle puntate della serie Storie di mareprodotta da Mentelocale. Nel racconto digitale viene narrata l'epica storia di Shackleton, tra le strette dei ghiacci artici e i marosi, nelle ambientazioni suggestive del Galata Museo del Mare di Genova, arricchite anche dalle immagini di repertorio girate da James Francis Hurley, fotografo ufficiale della spedizione Endurance.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.