Vicoli e ruelles, mostra a Palazzo Ducale. Lo spazio urbano tra Italia e Québec nel fumetto - Genova

Vicoli e ruelles, mostra a Palazzo Ducale. Lo spazio urbano tra Italia e Québec nel fumetto

Mostre Genova Palazzo Ducale Giovedì 3 marzo 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Elisa Morando
Altre foto

Genova - A Genova arriva la mostra Vicoli e ruelles. Rappresentazioni dello spazio urbano tra Italia e Québec, allestita in Sala Liguria a Palazzo Ducale. L'esposizione, a cura di Elisa Bricco, Johanne Desrochers, Anna Giaufret, Ferruccio Giromini, Franco Melis, Greg Nowaarà, è visitabile con ingresso gratuito fino al 20 marzo 2022, prima di sbarcare all'Istituto Italiano di Cultura a Montréal dal 28 aprile al 31 maggio 2022. 

La mostra vuole avvicinare il visitatore allo sguardo che 24 artisti hanno volto alla loro città. Vuole andare ad indagare lo spazio, che da spazio urbano si trasforma in spazio pittorico su una tavola di pochi centimetri quadrati. Gli autori in mostra sono 12 italiani e 12 quebecchesi: Eliana Albertini, Paolo Bacilieri, Bianca Bagnarelli, Lorena Canottiere, Sara Colaone, Andrea Ferraris, Emanuele Giacopetti, Gabriella Giandelli, Marino Neri, Davide Reviati, Silvia Rocchi, Pietro Scarnera, e Caroline Breault alias Cab, Samuel Cantin, Ariane Dénommé, Pascal Girard, Michel Hellman, Mélanie Leclerc, Tania Mignacca, Djibril Morissette-Phan, Michel Rabagliati, Salgood Sam alias Max Douglas, Shaghayegh Moazzami, Mireille St-Pierre. Il progetto è nato da una collaborazione tra Palazzo Ducale Fondazione per la cultura, il Festival BN de Montréal e il Centro Interdipartimentale sulle Arti Visive (ciVIS) dell’Università di Genova. La direttrice di Palazzo Ducale Serena Bertolucci dice: «Sono felice che la collaborazione con l'Università di Genova stia prendendo sempre più forma. Voglio che si comprenda sempre di più il ruolo che Palazzo Ducale assume per la città: non è solo uno spazio da riempire, ma un luogo in cui si fa cultura, senza distinzioni tra cultura alta e cultura bassa».

«La Mostra è nata nel 2019 - spiega la curatrice della mostra Anna Giaufret, rappresentante del Dipartimento di Lingue e Culture moderne (DLCM) - da un progetto sulla rappresentazione della città e dello spazio urbano nel fumetto. Il filo conduttore è stata la strada, come luogo di socialità e aggregazione, e il rapporto tra i vicoli genovesii caruggi, e le ruelles di Montréal, dove si trova un piccolo centro storico costruito tra Seicento e Settecento. Le ruelles sono stradine dietro alle abitazioni, molto vive e vivaci, dove i bambini giocano, si fanno feste e si organizzano iniziative solidali». 

Vicoli e ruelles racconta le città attraverso i loro luoghi simbolici, attraverso momenti intimistici di riflessione che intrecciano l’esperienza del personaggio con quella dell’autore. «Sono raffigurati quartieri come Myland, bilingue e intellettuale, e quartieri di periferia, vista spesso come luogo solitario e alienante - continua la professoressa Giaufret - Il fumetto è un medium con una grande versatilità, rappresenta uno spazio attraverso un altro spazio, quello della tavola, attraverso inquadrature ben precise». 

«Intorno alla mostra, una seire di eventi collaterali: incontri tra gli autori e gli studenti dei licei genovesi, passeggiata con gli autori di sabato mattina con uno degli artisti esposti, Andrea Ferraris e altri, conferenza nell’Aula Magna dell’Università». L’altro curatore, Ferruccio Giromini, sostiene che ci siano grosse differenze tra la parte canadese e quella italiana. «Per i vicoli ci sono due autori, Ferraris e Giacopetti, le cui tavole sono immediatamente riconoscibili come genovesi. Le altre tavole sono italiane, secondo me parte di una bella riflessione sulla rappresentazione dell’Italia che non ha un’identità unica e definita. Ogni città ha una sua caratteristica precisa e lo spazio urbano influisce sulla visione degli artisti - prosegue - È un bel viaggio in Italia che ci permette di capire come, tramite lo sguardo degli artisti, guardiamo e viviamo lo spazio intorno a noi. Ci sono diverse maniere di guardare, in orizzontale, in verticale, e con uno sguardo obliquo, diagonale, che ci mostra un rapporto più intimo tra l'individuo e lo spazio, dal basso verso l'alto e viceversa.

Informazioni utili: Vicoli e ruelles è visitabile a Palazzo Ducale, Sala Liguria, dal 4 al 20 marzo 2022; da lunedì a venerdì ore 10-19; sabato domenica ore 11-19. Ingresso gratuito, nel rispetto delle normative Covid vigenti. Il catalogo della mostra è edito dalla Genova University Press in formato cartaceo e digitale scaricabile con licenza open access.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.