Festival della Scienza 2022, aperta fino al 21 febbraio la call for proposal: come partecipare - Genova

Festival della Scienza 2022, aperta fino al 21 febbraio la call for proposal: come partecipare

Attualità Genova Lunedì 24 gennaio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Claudio Carta Colombo - flickr.com / Festival della Scienza

Genova - C'è tempo fino a lunedì 21 febbraio 2022 per aderire alla call for proposal del Festival della Scienza 2022: la raccolta di proposte di mostre, laboratori, spettacoli, conferenze ed eventi speciali candidate a comporre il programma di quella che è l'edizione numero venti della manifestazione, in programma a Genova dal 20 ottobre al 1° novembre 2022. La ventesima edizione del Festival della Scienza ha la parola chiave Linguaggi.

Il sito della call è accessibile all'indirizzo all.festivalscienza.it. Ciascun proponente può presentare fino a tre proposte. Il termine ultimo e inderogabile per l'invio delle proposte è il 21 febbraio 2022. «La prima selezione spetterà come di consueto al Consiglio Scientifico del Festival - ricorda Alberto Diaspro, presidente dello stesso - Come ogni anno, avremo il compito di valutare i progetti, garantendo così l'attendibilità scientifica dei contenuti e il mantenimento dell'alto livello degli eventi che da sempre contraddistinguono la nostra manifestazione». 

«La capacità di inventare e usare linguaggi complessi non è solo una delle caratteristiche uniche della nostra specie, ma è anche condizione necessaria per la nascita del pensiero scientifico così come lo conosciamo - spiega Marco Pallavicini, presidente dell’Associazione Festival della Scienza - il linguaggio è infatti il mezzo, l'oggetto e lo strumento con cui pensiamo e grazie al quale è possibile fare ricerca. Ciò è evidente soprattutto per quanto riguarda il linguaggio matematico e, in generale, delle cosiddette scienze dure, ma è altrettanto vero per moltissime altre branche del sapere umano, che trovano nei loro linguaggi lo strumento per interrogare il mondo che ci circonda: linguaggi tecnici, simbolici, di programmazione, musicali e artistici. Le lingue stesse, poi, possono essere intese come oggetto di ricerca scientifica (per capire, ad esempio, come vengono concepite, espresse e percepite dal cervello) oltre che come elementi identitari di popoli e culture. Anche per quanto riguarda la comunicazione e la divulgazione scientifica i linguaggi sono fondamentali: permettono infatti di raggiungere un pubblico sempre più ampio, fornendo così una guida all’interno di un mondo sempre più tecnologico, articolato e complesso». 

Come sempre, l'obiettivo del Festival della Scienza di Genova 2022 è quello di esplorare nuove idee, per comporre un evento in cui spazi fisici e virtuali, format tradizionali e innovativi coesistono per consentire di raggiungere un pubblico sempre più ampio. «L'edizione 2022 ha un significato particolare per noi perché sarà la ventesima - aggiunge Fulvia Mangili, direttrice del Festival della Scienza - A tal proposito, il nostro intento è quello di confermare la nostra leadership a livello nazionale e internazionale con un programma più che mai ricco, vario e di grande qualità. Invitiamo quindienti di ricerca, università, scienziati, ricercatori, associazioni di divulgazione scientifica, appassionati di scienza, editori e protagonisti delle scorse edizionidel Festival a presentare le proprie proposte, per andare a comporre un'edizione del Festival della Scienza speciale e unica». 

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.