Covid, Liguria resta in zona gialla. Pronti nuovi posti letto Covid negli ospedali - Genova

Covid, Liguria resta in zona gialla. Pronti nuovi posti letto Covid negli ospedali

Attualità Genova Sabato 22 gennaio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Giallo
© Pixabay

Genova - "La Liguria resta in zona gialla la prossima settimana (dal 24 al 30 gennaio), anche se questa classifica a colori ormai è superata. Prima era indispensabile perché prevedeva provvedimenti per contenere la diffusione del virus. Ora le regole cambiano solo per chi non è vaccinato. Per questo motivo è in corso un negoziato tecnico tra la Conferenza delle Regioni e il governo per arrivare a un cambiamento di quelle regole, ritenute da tutti i governatori ormai pleonastiche". Lo ha detto questa sera il presidente di Regione Liguria e assessore alla sanità Giovanni Toti facendo il punto sul covid e sui vaccini.

"Proprio martedì - dice Toti - Fedriga convocherà la Conferenza delle Regioni approfittando della presenza a Roma dei governatori per l'elezione del Presidente della Repubblica e esercitare così un ulteriore pressione sull'esecutivo per eliminare la divisione in zone che non risulta più aggiornata, a favore di quella più attuale tra persone vaccinate e non vaccinate. Così come chiederemo che non vengano conteggiati tra i pazienti Covid coloro che risultano positivi, ma asintomatici e sono ricoverati per altre patologie estranee alla pandemia. Contare questi come pazienti covid per determinare la pressione della malattia è poco corretto".

Toti ha sottolineato l'alto numero di vaccinazioni effettuate, circa 100.000 a settimana. "Siamo al massimo della nostra capacità vaccinale. Per questo nelle prossime ore contatterò il generale Figliuolo per cercare di avere ulteriori vaccini. Anche le vaccinazioni pediatriche aumenteranno la prossima settimana e comunque già oggi se una mamma o un papà vogliono prenotare la vaccinazione lo possono fare in tutte le aziende nelle 48 ore successive. Sono consistenti fino ad oggi anche gli ingressi in ospedale. Per questo abbiamo allertato l'ospedale Evangelico per creare posti letto Covid, se la pressione ospedaliera dovesse aumentare nel fine settimana. Al momento siamo in una situazione di attesa, ma se dovesse servire abbiamo la possibilità".

Toti ha inoltre comunicato il 22 gennaio viene aperta a Savona "un'importante struttura di bassa intensità di cura 'La Riviera' per dimettere dall’ospedale pazienti ancora in cura e positivi che hanno superato la fase acuta. Accanto a questa ci sarà anche Viale Cembrano per un totale di 100 nuovi posti letto dedicati al Covid".

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.