Genova, al San Martino la stanza degli addii per i malati più gravi di Covid

Genova, al San Martino la stanza degli addii per i malati più gravi di Covid

Attualità Genova Giovedì 20 gennaio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
San Martino di Genova
© facebook.com/EnteRegioneLiguria

Genova - Uno spazio per permettere ai malati più gravi di Covid negativizzati di stare vicino alle proprie famiglie negli ultimi istanti di vita. È la stanza degli addii, allestita all'Ospedale Policlinico San Martino di Genova, vicino al reparto di terapia intensiva. In Liguria sono circa 40 i ricoverati nei reparti di terapia intensiva Covid, di questi circa l'80% non ha mai ricevuto alcuna dose di vaccino e ha sviluppato la forma più grave dell’infezione.

Una piccola parte è costituita da persone vaccinate affette da patologie ematologiche o oncologiche, che aggrediscono il sistema immunitario e riducono l'efficacia della vaccinazione. Circa il 10% di pazienti in condizioni critiche, invece, sono ricoverati in terapia intensiva per patologie che non hanno a che fare con il Covid ma risultate positive al coronavirus, asintomatiche.

Dall'1 dicembre ad oggi, la pressione ospedaliera nei reparti di terapia intensiva si è ridotta significativamente rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando nessun cittadino aveva ancora completato il ciclo vaccinale: nel 2021 erano in media più di 70 i pazienti UTI, mentre quest'anno sono il 50% in meno, con una media di 35 pazienti ricoverati.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.