Confeugo 2021, la fiamma è dritta. Bucci: «Buon auspicio». Le foto - Genova

Confeugo 2021, la fiamma è dritta. Bucci: «Buon auspicio». Le foto

Attualità Genova Domenica 19 dicembre 2021

Clicca per guardare la fotogallery Altre foto

Genova - «Ben trovòu messê ro Duxe», «Ben vegnûo messê l’Abbòu». Come da tradizione, con questo scambio di battute tra l'Abate del popolo e il sindaco, sabato 18 dicembre ha preso inizio la cerimonia del Confeugo 2021 a Genova. Fiamma dritta quest'anno, per i genovesi segno che sarà un anno che parte con i migliori presupposti.

«Fiamma dritta, buon auspicio - ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci subito dopo l'accensione del ceppo di alloro - È stata una bella festa. Il mio augurio per la città è che si possa veramente continuare nel percorso di crescita che abbiamo avuto negli ultimi quattro anni, nonostante il Covid, nonostante tutto il resto. Mi auguro anche che si possa aumentare la visibilità della città nel mondo e di riuscire a spendere tutti i soldi che abbiamo per costruire l'infrastruttura necessaria alla nostra città e fare di Genova la prima città mediterranea, una grande città internazionale».

Già dalle 15 di sabato, i figuranti dei cortei storici delle quattro Repubbliche Marinare - Genova, Venezia, Amalfi e Pisa - hanno animato le vie del centro portando i gonfaloni e mettendo in scena momenti particolari della loro storia. Il lungo corteo è stato aperto dalla Filarmonica sestese (domenica 19 dicembre c'è la Regata delle Repubbliche Marinare 2021 a Pra').

I cortei si sono poi ricongiunti in piazza Caricamento al corteo del Confeugo, che ha trovato il sindaco Bucci, con indosso la tradizionale veste da doge, ad accoglierlo insieme alle altre autorità. Dopo l'accensione del ceppo di alloro la cerimonia è proseguita nel Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale. Prima della cerimonia di presentazione degli equipaggi, come da tradizione il sindaco Bucci ha ricevuto da A Compagna, nello specifico dalle mani del vicepresidente Maurizio Daccà e da Aldo Castaldi, il Tondo, quest'anno dedicato al partigiano Bisagno.

La cerimonia si è conclusa con toccate momento offerto dalla cantante giapponese Megumi Akanuma che, accompagnata dalle autorità cittadine e regionali, ha emozionato la Sala del Maggior Consiglio con una versione molto sentita di "Ma se ghe pensu", che ha fatto cantare i presenti.

In attesa della Regata, con partenza alle 12.30 di domenica nelle acque di Pra' - i tre sindaci di Genova, Amalfi, Pisa e il consigliere delegato di Venezia si sono riuniti per il Comitato generale delle Antiche repubbliche marinare italiane e, di comune accordo, hanno deciso di investire sul brand legato alla Regata, consapevoli dell’importanza della manifestazione sotto molteplici punti di vista, in primis quelli legati alla storia del nostro paese, al rapporto col mare e sportivi.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.