Bassetti: «Mascherine obbligatorie all'aperto? Un errore. È il vaccino a salvare la vita» - Genova

Bassetti: «Mascherine obbligatorie all'aperto? Un errore. È il vaccino a salvare la vita»

Benessere Genova Venerdì 3 dicembre 2021

Clicca per guardare la fotogallery
Matteo Bassetti
© facebook.com/matteo.bassetti70

Genova - Da venerdi 3 dicembre 2021, alle ore 16, e dura fino alla mezzanotte del 6 gennaio 2022, scatta a Genova l'obbligo di indossare la mascherina nei luoghi all'aperto in un'area del centro, delimitata da vie e piazze che rientrano nell'obbligo (qui l'elenco completo e dove bisogna indossarla). Lo stabilisce la nuova ordinanza del sindaco di Genova Marco Bucci, in relazione alle misure di sicurezza per il contrasto all’emergenza Covid-19.

Sulla questione mascherina obbligatoria anche all'aperto è intervenuto anche Matteo Bassetti, professore ordinario di Malattie infettive all'Università di Genova e direttore della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino. "Obbligo di mascherina all'aperto nei centri cittadini per tutti con sanzioni fino a 3000 euro (a Genova sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a mille euro, ndr.). Un ritorno al passato in un momento storico con 50 milioni di vaccinati. Nessuna sanzione per chi non si vaccina e fino a 3000mila euro, invece, per chi passeggia senza mascherina. Uno stato debole con i forti e forte con i deboli. Questo il messaggio che arriva alla gente".

Continua Bassetti: "Si poteva dire che i centri cittadini erano riservati unicamente a chi aveva il super green pass quando c'era affollamento e assembramento. Ognuno è libero di utilizzarla se si sente più sicuro (e in alcuni casi fa bene a farlo), ma imporla a tutti all'aperto per legge è un errore. Il messaggio che passa è che la mascherina ti salva la vita. Non è così. Il vaccino ti salva la vita. In tutto il mondo è così. In Italia no. Almeno per qualcuno".

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"