Teatro Nazionale di Genova: il programma 2021/2022 prosegue con Bisio, Angiolini e altri spettacoli

Teatro Nazionale di Genova: il programma 2021/2022 prosegue con Bisio, Angiolini e altri spettacoli

Teatro Genova Venerdì 3 dicembre 2021

Clicca per guardare la fotogallery
Claudio Bisio
© Federico Pitto
Altre foto

Genova - Non fa in tempo a chiudersi (con successo) la prima parte della stagione 2021/2022 del Teatro Nazionale di Genova che subito si presenta scalpitante la seconda. Il cartellone è ricchissimo, non manca nulla. C’è la commedia, la tragedia, il teatro per ragazzi, la drammaturgia contemporanea. Claudio Bisio, Elisabetta Pozzi, Carlo Cecchi, Silvio Orlando, Ambra Angiolini, Sonia Bergamasco, Angela Finocchiaro, Agrupacion Senor Serrano, Glauco Mauri, Marina Massironi, Valerio Binasco, Linda Gennari, Milvia Marigliano, Valter Malosti, Sebastiano Lo Monaco, Cristiana Morganti, Umberto Orsini, Motus sono solo alcuni dei grandi artisti che calcheranno il palco da gennaio a maggio 2022.

35 spettacoli, tanti nuovi e diversi recuperati dalla mancata stagione 2020/2021, volti già noti e amati e altri tutti da scoprire, capolavori della letteratura e drammaturgie moderne e sperimentali. Per approfittarne e conoscerne il più possibile ci sarà, in occasione delle prossimità natalizie, una speciale Carta Natale, che prevede 6 ingressi a 72 euro, per «regalare cultura, emozioni, umanità a chi più amiamo» per usare le parole di Alessandro Giglio, presidente del Teatro Nazionale. Qualche riga sotto scopriremo nel dettaglio che cosa offre il programma di quest'anno.

L’assessore alla Cultura Barbara Grosso sottolinea infatti «Il teatro è un luogo che cura la nostra anima, e io ringrazio tutte le persone che lavorano con il cuore per far sì che questo sia possibile». Davide Livermore, direttore del Teatro Nazionale, aggiunge: «Questo è un luogo di vero, verissimo teatro. Quello che è successo in queste mura negli anni passati ha formato persone di altissimo livello, umano e artistico. Il desiderio collettivo è quello ora di superare la paura che sta attanagliando tutti quanti noi. Aprendo le sale a piena capienza si sono purtroppo ridotte le presenze in tutta Italia, ma bisogna far chiarezza sul fatto che i teatri sono sicuri e ci si può andare senza temere alcuna conseguenza». 

Tanti sono i progetti di cui il direttore va fiero: «Abbiamo i finalisti della seconda edizione del Premio Internazionale Ivo Chiesa, interdisciplinare e trasversale, dedicato a dieci categorie del mondo teatrale; sono stato incaricato dal Ministero della Cultura per il video promozionale sulla riapertura delle sale, che ha come motto "Vieni a teatro, si respira la vita"; e poi mi emoziona il fatto che tra poco andrà in scena lo spettacolo multimediale Lady Macbeth con Elisabetta Pozzi, in occasione del bicentenario dalla nascita della grandiosa Adelaide Ristori, una delle più grandi attrici del mondo, prima diva e prima protagonista di quella che ormai è la tournée». La cerimonia di premiazione del Premio Chiesa si svolgerà domenica 12 dicembre 2021 alle ore 20.30 al Teatro lvo Chiesa e saranno presenti tre finalisti per ciascuna delle dieci categorie di premi.

Si riparte con la nuova parte di stagione a gennaio 2022, con uno spettacolo attesissimo dal pubblico, La mia vita raccontata male, catalogo tragicomico tra i successi e le sbandate della vita basato su testi di Francesco Piccolo, diretto da Giorgio Gallione e interpretato da Claudio Bisio (Teatro Ivo Chiesa dal 18 al 23 gennaio 2022). Il 29 gennaio 2022 si celebra il bicentenario della nascita di Adelaide Ristori a cui il Teatro Nazionale di Genova dedica la stagione 2021/22, ma bisognerà aspettare sino a marzo per vedere Lady Macbeth, interpretata da Elisabetta Pozzi, con la visionaria regia di Davide Livermore (Teatro Gustavo Modena dal 22 marzo al 3 aprile 2022). Dall'incontro tra due giovani compagnie particolarmente attive nella scena indipendente italiana come Kronoteatro e Maniaci d'amore nasce La Fabbrica degli Stronzi, presentato alla Sala Mercato dal 15 al 18 marzo 2022. «È bello che i giovani facciano i giovani, non ci facciamo spaventare da una parola. Dovremmo solo che divertirci di essere provocati» commenta Livermore. Gli attori neodiplomati alla Scuola di Recitazione del Teatro di Genova saranno invece finalmente in scena alla Sala Mercato dal 3 al 12 maggio 2022 con Il mercato della carne di Bruno Fornasari, regia di Simone Toni, spettacolo che affronta la tematica molto importante del disagio giovanile, in un futuro distopico in cui i neolaureati faticano a trovare impiego se non disposti a pagare una tangente per passare ai colloqui.

Sono tutte affidate a protagoniste femminili le riprese di questa seconda parte di stagione: Milvia Marigliano ci immerge con un’interpretazione tutta sua nell'universo struggente della Merini con Alda. Diario di una diversa, regia di Giorgio Gallione (al Teatro Eleonora Duse dal 15 al 20 febbraio 2022); mentre Linda Gennari ci trascina nel'inferno della guerra contemporanea con Grounded di George Brant, regia di Davide Livermore (al Teatro lvo Chiesa 1-6 marzo, poi in tournée); Fiammetta Bellone, Sara Cianfriglia, Elena Dragoneti, Elsa Bossi, Alice Giroldini tornano in scena alla Sala Mercato dal 23 al 25 marzo con la commedia 2022 Estate in dicembre di Carolina Africa Martin Pajares. Dal 4 al 9 gennaio 2022 al Teatro Eleonora Duse Carlo Cecchi porta in scena due atti unici tra comicità e commozione, Dolore sotto chiave e Sik Sik l'artefice magico. Tra le proposte classiche trovano spazio anche le tragedie di Euripide, come Baccanti nella caleidoscopica versione di Laura Sicignano (dal 26 al 30 gennaio 2022 Teatro Ivo Chiesa) e il toccante Troiane, diretto da Andrea Chiodi, con un'intensa Elisabetta Pozzi (dal 23 al 27 febbraio 2022 al Teatro Eleonora Duse), e il teatro di Pirandello con l'allestimento di Enrico IV del maestro greco Yannis Kokkos, protagonista Sebastiano Lo Monaco (al Teatro Ivo Chiesa dal 9 al 13 febbraio2022 ).

Avvicinandoci ai giorni nostri, Lo zoo di vetro di Tennesse Williams, proiettato in una nuova dimensione da Leonardo Lidi, astro emergente della regia italiana (Teatro Ivo Chiesa 15-18 febbraio), e Chi ha paura di Virot Woolf? di Edward Albee, diretto da Antonio Latella e interpretato da Sonia Bergamasco e Vinicio Marchioni (Teatro lvo Chiesa dal 8 al 13 marzo 2022). Subito a seguire dal 9 al 13 marzo 2022 al Teatro Eleonora Duse uno spettacolo che ha collezionato premi e segnalazioni, Le sedie di Eugène Ionesco, con Michele Di Mauro e regia di Valerio Binasco. Altrettanto apprezzati dalla critica Piazza degli eroi di Thomas Bernhard con regia di Roberto Rondò (Teatro Ivo Chiesa dal 1 al 5 febbraio 2022) e il pluripremiato Sorelle del drammaturgo Pascal Rambert, con Anna Della Rosa e Sara Bertelà, in scena dal 2 al 6 marzo 2022 al Teatro Eleonora Duse.

 Nel cartellone brillano diversi altri titoli di drammaturgia contemporanea: Ambra Angiolini e Arianna Scommegna sono le protagoniste di Il nodo, pièce sul bullismo scritta dalla statunitense Johnna Adams (dal 9 al 13 febbraio 2022, Teatro Gustavo Modena). Glauco Mauri e Roberto Sturno riportano in scena il thriller psicologico di Eric-Emmanuel Schmitt Variazioni enigmatiche (Teatro Eleonora Duse dal 24 al 27 marzo 2022); Ottavia Piccolo e Paolo Pierobon interpretano il feroce dialogo tra la filosofa Hanna Arendt e uno dei principali responsabili del genocidio ebreo in Eichmann - dove inizia la notte di Stefano Massini, regia Mauro Avogadro (Teatro Eleonora Duse dal 7 al 10 aprile 2022); Umberto Orsini e Franco Branciaroli sono due ex amici che si sfidano tra provocazioni e malintesi nell'atteso Pour un oui ou pour un non di Nathalie Sarraute, regia di Pier Luigi Pizzi (Teatro Eleonora Duse dal 10 al 14 maggio 2022).

II pubblico le ama per la verve comica e la carica empatica: Angela Finocchiaro e Marina Massironi tornano a Genova rispettivamente con l'esilarante Ho perso il filo di Walter Fontana, (ultima regia di Cristina Pezzoli, prematuramente scomparsa), in scena al Teatro lvo Chiesa dal 17 al 20 marzo 2022, e con Le verità di Bakersfield, commedia di Stephen Sachs sull'autenticità dell'arte e della vita, regia di Veronica Cruciani (Teatro Gustavo Modena 20-23 aprile). Sono irriverenti, ironiche e amano - sotto diversi aspetti - giocare con i generi: le Nina's Drag Queen sono presenti nel cartellone con due spettacoli, Le gattoparde, in cui mescolano letteratura e pop scatenato (Sala Mercato dal 11 al 13 gennaio), e Queen LeaR, tragicommedia di Claire Dowie che traspone Shakespeare ai giorni nostri (Teatro Gustavo Modena dal 14 al 16 gennaio). E offre una trasposizione contemporanea del Bardo anche Delirio di una notte d'estate della Compagnia degli Scatenati, formata dagli attori detenuti della Casa Circondariale di Genova Marassi, che tornano al Teatro Ivo Chiesa dal 19 al 24 aprile 2022.

Silvio Orlando si confronta con la storia di un bambino arabo a Parigi in La vita davanti a sé, tratto dal romanzo di Romain Gary (Teatro Eleonora Duse, dal 13 al 16 gennaio 2022), e Invisibile Kollettivo con l'autobiografia di un numero uno del tennis in Open di Andre Agassi (Teatro Gustavo Modena 19 e 20 gennaio 2022); Jane Austen si rivela materia perfetta per il regista Arturo Cirillo, che porta in scena Orgoglio e pregiudizio (Teatro Gustavo Modena, dal 15 al 20 febbraio 2022 ) mentre Valter Malosti dà corpo e voce a Se questo è un uomo di Primo Levi (Teatro Gustavo Modena 23-27 febbraio). Parte invece dal celebre e implacabile film di Thomas Vinterberg Festen, diretto da Marco Lorenzi (Teatro Ivo Chiesa dal 6 al 9 aprile 2022), mentre il gruppo VicoQuartoMazzini si ispira all'accesa rivalità tra Mozart e Salieri per Livore (Sala Mercato dal 12 al 14 aprile 2022).

E ancora da segnalare la presenza di Cristiana Morganti, storica danzatrice del Tanztheater di Pina Bausch che presenta una creazione coreografica per cinque danzatori, Another round for five (Teatro lvo Chiesa 1 e 2 aprile 2022), degli spagnoli Agrupación Señor Serrano con The Mountain (Teatro Ivo Chiesa 29 e 30 aprile 2022), e dei Motus, Premio della Critica 2021, con il lancinante Tutto brucia, che parte dalle parole di Euripide e Sartre per narrare l'oggi (Teatro lvo Chiesa, 5 e 6 maggio 2022). Il cartellone serale si chiude con l'Acoustic Night di Beppe Gambetta, festa di grande musica internazionale giunta alla 22esima edizione (Teatro Ivo Chiesa, dal 19 al 22 maggio 2022).

Restando in tema di musica, da gennaio sono previste anche nuove date per Jazz'n'Breakfast, curata da Rodolfo Cervetto. In parallelo proseguono anche gli appuntamenti della rassegna Sabato a teatro - sostenuta da COOP Liguria. Teatro di figura, danza, narrazione, con alcuni lavori ideati espressamente per bambini e ragazzi, proposti come di consueto il sabato pomeriggio alle ore 16, e altri che si rivolgono al pubblico di ogni età, come nel caso di Cenerentola di Zaches Teatro (il 22 gennaio al Teatro Gustavo Modena) ed Esercizi di fantastica di Sosta Palmizi (il 26 marzo alla Sala Mercato), proposti alle ore 19.30. Gli altri appuntamenti sono quelli del 12 febbraio 2022 con Il gatto con gli stivali, il 26 febbraio 2022 con Pigiami, che racconta un teatro in cui tutto si trasforma e può diventare gioco; il 5 marzo 2022 con Girotondo, pensato per gli spettatori piccolissimi da un anno in su; il 9 aprile 2022 con Ti regalo uno sbadiglio di Giorgio Scaramuzzino e Elenea Dragonetti. Il  23 aprile 2022 con Storia d’amore e di alberi, in occasione della Giornata della Terra. Saranno invece rivolti agli adolescenti Se mi amy, spettacolo che racconta la lotta contro le dipendenze, e Storie di un no, che cerca di insegnare come riconoscere la tossicità di un amore fin dal primo momento. Tutti gli spettacoli sono disponibili per la vendita, sia per quanto riguarda i biglietti singoli che attraverso gli abbonamenti. I biglietti si possono acquistare anche online sul sito di HappyTicket. Per informazioni e acquisti chiamare al numero 010 5342400 oppure visitare il sito del Teatro Nazionale di Genova. 

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.