Tamponi gratuiti a Genova: si conclude il progetto della Croce Rossa

Tamponi gratuiti a Genova: si conclude il progetto della Croce Rossa

Attualità Genova Venerdì 1 ottobre 2021

Clicca per guardare la fotogallery
© cri.it/wp-content

Genova - Giovedì 30 settembre 2021, come da programma, è terminato il progetto tamponi gratuiti della Croce Rossa Italiana, con un'area dedicata alla Stazione di Genova Principe. Iniziato a metà aprile nelle stazioni FS di Roma Termini e Milano Centrale, questa iniziativa è poi proseguita (dallo scorso maggio) in altre dieci città italiane (Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Palermo, Reggio Calabria, Torino, Venezia, Genova e Napoli), sempre grazie alla collaborazione del gruppo FS Italiane. Nel capoluogo ligure, per mesi i genovesi hanno svolto i test alla stazione di Principe. Il presidio genovese della Croce Rossa ha effettuato una media di 200/300 test al giorno

Il progetto, la cui scadenza era fissata già in partenza al 30 settembre, ha visto effettuare centinaia di migliaia di test. Oltre 1200 volontari e 325 operatori sanitari hanno garantito uno screening di massa capillare che ha raggiunto in modo trasversale la popolazione, in particolare le fasce meno abbienti. I costi sono stati sostenuti dalla Croce Rossa Italiana grazie al contributo della Commissione Europea (Direzione Generale per la Salute e la Sicurezza Alimentare) che, attraverso un accordo con la Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ha destinato importanti risorse alle attività di screening in sette Paesi europei (Austria, Germania, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna) effettuate dalle rispettive Società Nazionali della Croce Rossa.

"Ancora una volta la rete internazionale della Croce Rossa - dice Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa Italiana - ha dimostrato la sua forza e la capacità di essere al fianco dei più vulnerabili. Attraverso questo imponente screening a livello europeo, abbiamo offerto uno strumento in più nella lotta alla pandemia e ci siamo avvicinati anche a tutte quelle persone che vivono forme di marginalità sociale con conseguente difficoltà ad accedere ai servizi sanitari. Voglio ringraziare le centinaia di Volontari e Operatori coinvolti su tutto il territorio nazionale e le Istituzioni che hanno reso possibile il progetto".

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.