Game Over: l'azzardo divora. Un progetto in collaborazione tra vari enti sul territorio genovese di sensibilizzazione al fenomeno del Gioco d’Azzardo Patalogico - Genova

Game Over: l'azzardo divora. Un progetto in collaborazione tra vari enti sul territorio genovese di sensibilizzazione al fenomeno del Gioco d’Azzardo Patalogico

Attualità Genova Martedì 28 settembre 2021

Genova - Il progetto Game Over: l’azzardo divora è nato con l’obiettivo di incidere sul fenomeno del Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) sul territorio della ASL3 genovese, attraverso la collaborazione di una rete tra enti pubblici e privato sociale: Regione Liguria, ALISA e ASL3 con  AFET, Agorà, Associazione “Genitori Insieme”, CEIS Genova, Il Biscione, La Giostra della Fantasia, Ma.Ris, Minerva, Rete danz acontemporanea ligure e Comunità San Benedetto al Porto.

L’idea è dare vita ad azioni che favoriscano la prevenzione, la cura e la riabilitazione di persone affette da problemi legati all’azzardo, attraverso attività di sensibilizzazione della popolazione sui rischi connessi; l’attivazione di percorsi di prevenzione specifici, con la creazione di occasioni di cura e reinserimento sociale per persone con problemi di Disturbo da Gioco d’Azzardo (DGA); la creazione di occasioni di cura e di reinserimento sociale.

Per gioco d’azzardo s’intendono tutte le forme di gioco che comportano un esborso di denaro per tentare la fortuna come slot machine, videolotterie, gioco on-line, scommesse ecc. In particolare, il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) è una patologia riconosciuta, che spinge la persona affetta a fare scommesse o giocarsi denaro in qualsiasi forma, in modo irrefrenabile. 

È un fenomeno sociale in crescita, che può assumere la connotazione di vero e proprio disturbo psichiatrico, e interessare tutte le fasce di età: dai giovani adolescenti agli anziani. L’iniziativa è articolata in ben 18 progetti che riguardano diversi filoni di lavoro: dalle donne alla scuola, dagli sportelli territoriali alla sensibilizzazione in carcere, dalla media education alla prevenzione, dal web alla formazione per prevenire, dalla valorizzazione dell’automutuoaiuto al link con la dipendenza da alcol, per arrivare in modo capillare ai diversi segmenti di popolazione, nel contrasto a una piaga sociale in forte aumento.

Gli obiettivi di fondo di Game Over sono:

  • la sensibilizzazione della popolazione sui rischi connessi all’azzardo
  • l’attivazione di percorsi di prevenzione specifici, con la creazione di occasioni di cura e reinserimento sociale per persone con problemi di Disturbo da Gioco d’Azzardo (DGA)
  • la creazione di occasioni di cura e di reinserimento sociale per persone affette da Disturbo dal Gioco d’Azzardo.

VAI AL SITO DEL PROGETTO

Fa parte dell’iniziativa, la campagna sociale su diversi mezzi di comunicazione per raggiungere quante più persone con il refrainl’azzardo divora”, intendendo la spirale negativa che avvolge il giocatore compulsivo, che può perdere denaro, casa e affetti, nel rincorrere le vincite facili.

Chi ha sostenuto la causa sin dall’inizio è il comico savonese dei “Bruciabaracche”, Daniele Raco, che, conoscendo bene il problema, si è reso disponibile a girare un video sull’argomento - che strappa il sorriso, senza banalizzare il tema - e a realizzare lo spot radiofonico collegato.

GUARDA IL VIDEO DI RACO

La ASL3 ha attivato una rete di punti informativi e d’ascolto dedicati alla patologia, per essere di supporto alla cittadinanza. Il servizio è gestito da operatori del Servizio Dipendenze di Asl3 conaccesso libero. È attivo per chi ha problemi di dipendenza, ma anche per familiari, insegnanti. 

 Sportelli territoriali

  • ASL3 Sistema Sanitario Regione Liguria, Palazzo della Salute – Fiumara Distretto 9
    Via degli Operai 80- Stanza 15 piano terra lunedì, martedì, mercoledì e venerdì 9.00 - 11.00; giovedì 15.00 -17.00
    Tel. 3392904266 - 0108497336, indirizzo mail 

Enti del privato sociale

  • CEIS Centro di Solidarietà di Genova, Via Asilo Garbarino 6b
    Lunedì, Mercoledì, Venerdì 10.30 – 12.30; Martedì – Giovedì 14-16
    Tel. 010.2546014 – 328.4816845, indirizzo mail

  • CEIS Genova Centro di Solidarietà (nuovo) C/o la Sala Rossa della Biblioteca Gallino Centro Civico Buranello
    venerdì 10.30 12.30
    Tel.+39 010 2546014 Cell. +39 3284816845, indirizzo mail

  • MA.RIS, Via Vittorio Veneto 1, Ronco Scrivia (GE)
    Giovedì 15.00 - 17.00
    Tel. 342.6167868 - 345.2645196

  • MA.RIS, Comune di Casella
    Lunedì 10.00 - 12.00 
    Tel. 342.6167868 - 345.2645196

  • Comunità di San Benedetto, Via B. Buozzi 17
    Giovedì 19-21 Venerdì 8.30-9.30,  Tel. 010.2474056, indirizzo mail 

  • Comunità di San Benedetto, C/0 Portierato Sociale Via Pedrini 27 – Quartiere Diamante
    Martedì 14-17, Tel. 0102474056, indirizzo mail

Sportelli SERT

I SERT mantengono l’usuale attività di accoglienza per i problemi legati al Gioco d’Azzardo

  • SerT Distretto 8 tel.  010 849 9877
  • SerT Distretto 9  tel. 010 849 7447
  • SerT Distretto 10 tel. 010 849 4030
  • SerT Distretto 11 tel. 010 849 7686
  • SerT Distretto 12 tel. 010 849 4827
  • SerT Distretto 13 tel. 010 849 6330- cell. 334 2135413

L'accesso agli sportelli va effettuato previo contatto telefonico.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.