Amt Genova, Maurizio Lastrico testimonial con i 'Mugugni socialmente utili': i video della campagna

Amt Genova, Maurizio Lastrico testimonial con i 'Mugugni socialmente utili': i video della campagna

Attualità Genova Martedì 7 settembre 2021

Altre foto

Genova - È Maurizio Lastrico il testimonial della nuova campagna multicanale Amt Genova che, attraverso alcuni "mugugni socialmente utili", vuole trasmettere un messaggio semplice e chiaro: il rispetto per gli altri. Amt, insieme all’Istituto Ligure per il Consumo, ha scelto una campagna divertente, giovanile e tutta genovese per diffondere le norme comportamentali da tenere sull'autobus.

Grazie alla vena comica di Lastrico e alla sua ironia dialettale, sono stati creati quattro video visibili su YouTube molto scherzosi, ma contenenti temi seri e importanti per ogni cittadino. Per esempio: utilizzare il mezzo pubblico munendosi di regolare titolo di viaggio; lasciare il posto a sedere a chi è in difficoltà; non disturbare gli altri parlando ad alta voce al cellulare; entrare e uscire dalla porta giusta per non intralciare gli spostamenti sui mezzi. Il fatto che la campagna sia, non solo tutta tecnologica e multicanale, ma anche in dialetto genovese costituisce una novità assoluta. I messaggi infatti saranno in genovese non solo per quanto riguarda i video ma anche per le affissioni che verranno posizionate sui mezzi Amt, dalle quali si potranno scannerizzare i QRCode e accedere ai video su YouTube.

L'attore Maurizio Lastrico, in collegamento video, scherza: «Mio padre, quando ero piccolo, usava il mugugno per farmi notare le belinate che facevano gli altri. Credo che la forza di questa città sia l'autoironia e che per mettere in luce comportamenti sbagliati al posto di dire "Non buttare la carta per terra" sia più utile invece "Che bell'esposizione di giornali, belin bravi!"». Si sottolinea il prezioso contributo di Franco Bampi e Vincenzo Rebolino, che hanno tradotto i video dal genovese all’italiano per fare arrivare a tutti, grazie ai sottotitoli, l’ironia e il senso dei messaggi.

Il presidente di Amt Genova Marco Beltrami spiega come funzionerà questa campagna multicanale: salendo a bordo, sarà possibile vedere i "mugugni socialmente utili" semplicemente inquadrando con il proprio smartphone il QRcode presente sulle affissioni pubblicitarie in bus, metro e impianti verticali o collegandosi ai link dei siti di riferimento.

Furio Truzzi, presidente di Assoutenti e dell'Istituto Ligure del Consumo e ideatore della campagna, racconta come è nata l’idea: «Correva l'anno 2002 quando ideammo la campagna con le vignette affisse sugli autobus con i tre moschettieri, che punzecchiavano con la spada chiunque non pagasse il biglietto o chi non si alzasse per lasciare il posto alle anziane signore - e continua - è da questo richiamo al consumatore responsabile, che ha tanti diritti ma anche altrettanti doveri, che è nata l'idea. È nata l’idea di un "mugugno utile", che faccia sentire l’autobus come una cosa propria, da rispettare».

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.