Aspettando il Paganini Genova Festival 2021: i concerti dell'anteprima Paganini e dintorni

Aspettando il Paganini Genova Festival 2021: i concerti dell'anteprima Paganini e dintorni

Musica Genova Martedì 17 agosto 2021

Clicca per guardare la fotogallery

Genova - Si svolge dal 10 settembre al 28 ottobre la quinta edizione del Paganini Genova Festival, organizzato dagli Amici di Paganini con la Regione Liguria, il Comune di Genova, la Fondazione Teatro Carlo Felice, il Conservatorio N.Paganini e la Fondazione Hruby. Se, infatti, la manifestazione vera e propria parte ufficialmente il 4 ottobre con un recital della giovane e talentuosa violinista americana Nancy Zhou, il cartellone (premiato quest’anno dal Ministero della Cultura con l’inserimento nel FUS - Fondo Unico per lo spettacolo) prevede anche un'anteprima, intitolata Paganini e dintorni che, dal 10 al 29 settembre 2021, propone una serie di appuntamenti ospitati anche fuori Genova.

Si parte, dunque, il 10 settembre (ore 21) a Busalla (Villa Borzino) con un recital del violoncellista Riccardo Agosti impegnato in pagine di J.S.Bach e Piatti. L'11 settembre (ore 21, Sori, Oratorio di S.Erasmo) si esibisce il chitarrista Michele Trenti con un ampio programma che includerà, accanto a Paganini (come noto grande cultore dello strumento a pizzico)Sor, Giuliani, Llobet, Bersano e Tarrega.

Domenica 12 settembre (ore 18), l'anteprima del Paganini Genova Festival 2021 si trasferisce nel Teatro del Ponente a Voltri per ascoltare il giovane Quartetto Nannerl, formato da Yesenia Vicentini e Teresa Valenza (violini), Ruben Franceschi (viola) e Carola Puppo (violoncello). Il 'menù' proposto, di sicuro richiamo, comprende Paganini, Schubert e Sostakovic. Sabato 18 settembre (ore 21) si rientra a Genova (Oratorio di San Filippo) con il duo formato da Carlo Aonzo (mandolino) e Giulio Plotino (violino) due straordinari virtuosi che si sono già fatti apprezzare in duo al “Paganini Genova Festival” alcuni anni fa e che ritornano con un programma vario e divertente comprendente lavori diPaganini, Boccherini, Rolla, Bortolazzi, Barbella.

Domenica 19 settembre si torna in riviera a Camogli nello splendido Teatro Sociale di Camogli per un doppio appuntamento. Alle ore 18, nel ridotto del Teatro, Roberto Iovino e Nicole Olivieri tengono una conversazione su "Paganini e il suo tempo" accompagnati al pianoforte da Dario Bonuccelli; alle ore 21, invece, nella sala grande del Sociale, il pubblico può apprezzare la pianista Ai Watanabe (vincitrice del Concorso di Albenga). Due pagine del programma rimandano a Paganini: "Souvenir de Paganini" scritto da Chopin dopo aver ascoltato a Varsavia l'estroso violinista genovese e le Variazioni su un tema di Paganini che costituiscono uno dei lavori più straordinari nella letteratura pianistica di Brahms. A completare la serata, la Sonata K 331 di Mozart (con la celebre Marcia alla turca) e Miroirs di Ravel.

Gli ultimi tre appuntamenti sono 'genovesi'. Venerdì 24 settembre, (ore 21, Oratorio di San Filippo) si esibisce l’Orchestra Regionale Giovanile Paganini diretta da Vittorio Marchese: il programma prevede I Palpiti di Paganini (solista Oleksandr Pushkarenko), Musica notturna delle strade di Madrid di Boccherini e Serenata di Cajkovskij. Sabato 25 settembre (ore 16) ancora all'Oratorio di San Filippo, spettacolo per bambini ideato da Elisa Moretto; una iniziativa che avvia uno dei filoni ormai tradizionali del “Paganini Genova Festival” da sempre attento anche al pubblico dei giovanissimi (Kids) e dei giovani (Young). Infine, mercoledì 29 settembre (ore 21, Santa Maria del Prato) si chiude l’anteprima del Paganini Genova Festival 2021 con un recital chitarristico di Michele Trenti, direttore artistico del Festival.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.