Amiu e Istituto Ligure per il Consumo: insieme per la raccolta differenziata - Genova

Amiu e Istituto Ligure per il Consumo: insieme per la raccolta differenziata

Attualità Genova Venerdì 16 aprile 2021

Genova - Nasce una nuova collaborazione tra AMIU Genova e ILC - Istituto Ligure per il Consumo, per consolidare le attività di informazione alla cittadinanza e di monitoraggio dell’associazione che, nei propri fini, ha anche quello di incentivare i cittadini a porre maggiore attenzione alla raccolta differenziata e a migliorarne gli standard di qualità. L’accordo avrà durata fino al 31 dicembre 2021.

L’Istituto Ligure per il Consumo, che riunisce tutte le otto associazioni dei consumatori - Adiconsum, Assoutenti, ADOC, La Casa del Consumatore, Codacons, Federconsumatori, Lega Consumatori, Sportello del Consumatore - ha, tra le altre attività, lo scopo di promuovere iniziative ambientali come la prevenzione dei rifiuti, l’economia circolare e la riduzione degli sprechi.

Il servizio di monitoraggio viene svolto da uno staff di 30 informatori ambientali, volontari appositamente formati da un corso realizzato in collaborazione con CONAI e AMIU su più moduli: la normativa rifiuti, prevenzione e riduzione, gli imballaggi, le filiere, i sistemi di raccolta, i sistemi impiantistici, i prodotti del riciclo, la comunicazione e la sicurezza; a questo si aggiungono attività legate alla valutazione dei servizi resi da AMIU, legate alla raccolta differenziata e al riciclo, all’utenza nel Comune di Genova e da incrementare ulteriormente su tutto il territorio del bacino del genovesato.

Tutti i risultati delle attività di monitoraggio dei servizi dovranno essere condivisi con Città Metropolitana all’atto di presentazione del Piano delle Attività per l’anno successivo alla rilevazione.

«Il nostro impegno – dichiara Pietro Pongiglione, presidente AMIU Genova – è di orientarci e porre sempre più attenzione a ciò che i cittadini, nel doppio ruolo di utenti e consumatori, percepiscono della nostra gestione del ciclo dei rifiuti. Accordi di questo tipo sono utili e funzionali ad una diffusione sempre più capillare ed efficace della cultura ambientale che si realizza anche attraverso processi rispettosi dell’ambiente e all’insegna della sostenibilità».

AMIU Genova e ILC sono stati uno dei promotori del progetto PlasTiPremia, con l’installazione di ecocompattatori in piazze cittadine – che nel 2021 sono diventati 13 - per la raccolta di bottiglie e flaconi in plastica e, in un caso, delle lattine di alluminio, coinvolgendo i cittadini tramite sconti e premialità legate alla sostenibilità. Gli informatori, nel corso del 2021, hanno svolto attività di presidio degli ecocompattatori spiegando ai cittadini il loro funzionamento evitando così comportamenti impropri e criticità nel recupero del materiale.

Evidenzia Furio Truzzi, presidente Istituto Ligure del Consumo: «PlasTiPremia è un importante esempio di economia circolare che trae origine dalla volontà comune di cooperare insieme alle Istituzioni nell’ambito del progetto Dal Solco al Sole, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e promosso da Regione Liguria. Per questo motivo esprimiamo profonda gratitudine nei confronti di AMIU e del Comune di Genova per essere stati, insieme a noi e alla Regione, i promotori di questo progetto ed averci consentito di svilupparlo. Il gradimento enorme manifestato dai cittadini dimostra che siamo sulla strada giusta».

Continua Matteo Campora, assessore comunale del capoluogo ligure all’Ambiente: «Gli aspetti legati al miglioramento della raccolta differenziata sono di primaria importanza e sono strettamente legati alla comunicazione e al coinvolgimento nell’azione civica dei cittadini. Quindi non possiamo che vedere positivamente tutte le idee e i progetti che aiutino AMIU a diffondere con percorsi concreti la diffusione tra le famiglie una cultura del consumo sostenibile nelle scelte quotidiane ».

«Sono entusiasta di PlasTiPremia – conclude l’assessore alla tutela dei consumatori ed agli stili di vita consapevoli di Regione Liguria Simona Ferro –, un progetto utile che porta vantaggio all’ambiente ed anche ai genovesi. Con il semplice gesto di portare la plastica nei 13 eco-compattatori aumentiamo il livello di raccolta differenziata e contemporaneamente aiutiamo cittadini ed imprese in un momento così delicato come quello che stiamo vivendo attraverso i coupon che sono variegati e toccano diverse categorie commerciali. Ho personalmente testato l’utilizzo della macchina ed è davvero semplice ed intuitivo e mi auguro che si possa, a breve, ampliare l’offerta di coupon, magari estendendo a settori in crisi come lo sport e la cultura ed ai luoghi di posizionamento di queste strutture».

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.