Capodanno 2021 a Genova: botti vietati. Ordinanza e sanzioni

Capodanno 2021 a Genova: botti vietati. Ordinanza e sanzioni

Attualità Genova Mercoledì 30 dicembre 2020

Petardo
© Pixabay

Genova - Niente botti in strada a Genova per Capodanno. Scatta nella serata di mercoledì 30 dicembre 2020, alle ore 19.30, il divieto di detenzione e uso di ogni artificio pirotecnico e materiale esplodente in area pubblica e aperta al pubblico, anche non frequentata da persone. Lo stabilisce l’ordinanza firmata dal sindaco di Genova Marco Bucci in previsione della notte di Capodanno 2021.

L’ordinanza ribadisce inoltre - come da Dpcm 3 dicembre e 18 dicembre 2020 - che per l'intera giornata di giovedì 31 dicembre e del 1° gennaio 2021 è vietata ogni forma di assembramento, uscire dalla propria abitazione se non per comprovate esigenze di lavoro, salute o situazioni di necessità (con deroga sugli spostamenti per raggiungere amici o parenti la notte di Capodanno). Su tutto il territorio cittadino, dalle 19.30 del 30 dicembre alle 24 del 1° gennaio 2021, l’inosservanza della disposizione, fatte salve le sanzioni anche penali previste dalla normativa vigente, è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro.

All’atto della contestazione della violazione è anche stabilito il sequestro degli artifici pirotecnici e del materiale esplodente detenuto dal trasgressore. È anche possibile l’applicazione di ulteriori sanzioni per le violazioni di speciali disposizioni legislative o regolamentari.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.