Teatri chiusi, Maurizio Lastrico: «Altra bella botta. Ai liguri dico 'non chiudiamoci'» - Genova

Teatri chiusi, Maurizio Lastrico: «Altra bella botta. Ai liguri dico 'non chiudiamoci'»

Teatro Genova Martedì 27 ottobre 2020

© facebook.com/MaurizioLastricoOfficialPage

Genova - "Un'altra bella botta e un altro Arrivederci. Questa volta fa ancora più male, raccogliamo le energie per inventarci ancora cose nuove", ha scritto su facebook Maurizio Lastrico, comico e attore genovese. Teatri, cinema e sale da concerto sono chiusi. L'ultimo Dpcm del 24 ottobre 2020 ha affossato ancora di più il mondo della cultura, colpendo un settore che si era attrezzato al meglio per contrastare l'epidemia, "contribuendo" in minima parte alla diffusione del Covid-19 durante e dopo l'estate. Teatri e cinema hanno, fin da subito, rispettato le regole alla lettera con posti distanziati, ingressi contingentati e misure di igiene personale.

Questo non è bastato, e il Governo ha optato per la chiusura. "Vogliamo ridurre il più possibile il movimento delle persone. Chi contesta queste misure non ha capito la gravità del problema". Ha detto il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini. E, così come a marzo, si ricomincia con spettacoli annullati, lavoratori a rischio e il problema dei rimborsi per abbonati o chi ha acquistato i biglietti (quest'ultimo Dpcm ha validità fino al 24 novembre 2020).

Un momento difficilissimo per il settore. Maurizio Lastrico, che durante il primo lockdown ha dato vita a spettacoli in streaming e sketch casalinghi, ha poi lanciato un messaggio d'ottimismo a tutti i liguri. Queste le sue parole d'incoraggiamento su Facebook: "Ancora qui! L'ottimismo non è la prerogativa più conosciuta di noi liguri. Benché chiusi e stiano chiudendo (quasi) tutto, non chiudiamoci!".

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.