Fase 3 in Liguria: apertura di sagre, grandi eventi, discoteche e congressi. L'ordinanza - Genova

Fase 3 in Liguria: apertura di sagre, grandi eventi, discoteche e congressi. L'ordinanza

Attualità Genova Venerdì 12 giugno 2020

Ciliegie
© Pixabay

Genova - Via libera alla riapertura dal 19 giugno 2020 di congressi, grandi eventi fieristici, sale giochi, slot, bingo e scommesse e discoteche. Dopo l’apertura già decisa delle sagre (e manifestazioni assimilabili) e del Casino di Sanremo dal 16 giugno (con tutte le misure del caso), la riapertura del commercio al dettaglio su aree pubbliche e dei servizi per l'infanzia e l'adolescenza da 0 a 17 anni, Regione Liguria ha emanato una nuova ordinanza venerdì 12 giugno 2020 per tutto il territorio regionale con cui dare il via a nuove aperture delle attività economiche e produttive per entrare pienamente nella Fase 3 (questa ordinanza è valida fino al 14 luglio 2020).

Dopo aver deciso, accanto alla riapertura del Casinò di Sanremo anche le aperture delle sagre e di altri eventi e manifestazioni in Liguria, nel rispetto della verifica della situazione epidemiologica sul territorio, sulla base dei dati forniti da Alisa e dopo le linee guida approvate dalla Conferenza delle Regioni che riguardano i congressi, i grandi eventi, le sale da gioco e le discoteche, la nuova ordinanza regionale prevede l’apertura di grandi eventi fieristici e lo svolgimento di prove di concorso per le pubbliche amministrazioni secondo linee guida che tengono conto della situazione sanitaria.

"Abbiamo voluto anticipare alcune aperture - spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti - rispetto anche alla scadenza del dpcm del governo e nel pieno rispetto di tutte le misure di prevenzione, per far ripartire il prima possibile la nostra regione e le sue attività, non lasciando indietro nessuno". Accanto alle sagre, ai congressi, alle sale da gioco e alle discoteche sono confermate le aperture delle attività di formazione da realizzarsi nei differenti contesti, sia in aula, che nei laboratori e nelle imprese, compresi gli esami finali, le attività di verifica, di accompagnamento e di tutoraggio e orientamento, oltre ai percorsi di formazione continua erogati nell’ambito del sistema educativo regionale. Con l'ordinanza 38 si dispone la programmazione dei servizi di trasporto pubblico locale sulla base del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'11 giugno 2020.

Potrebbe interessarti anche: , Genova Città che legge: il riconoscimento dal Ministero per i beni culturali per 2020 e 2021 , EcoVan Amiu a Recco: il servizio di raccolta mobile dei rifiuti ingombranti , Il gigante dei mari Scarlet Lady torna a Genova, poi Miami per la crociera , Legge elettorale Liguria: verso la doppia preferenza di genere in vista delle Regionali , Morricone: il suo ultimo brano inedito per le vittime del Morandi nel concerto per il nuovo ponte

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.