Fase 2 in Liguria, Toti: «Dal 18 maggio si riparte». Cosa riapre, e gli stabilimenti balneari? - Genova

Fase 2 in Liguria, Toti: «Dal 18 maggio si riparte». Cosa riapre, e gli stabilimenti balneari?

Attualità Genova Venerdì 15 maggio 2020

© Pixabay

Genova - «Stiamo lavorando per riaprire il Paese da lunedì 18 maggio. Le Regioni unite, con un grande lavoro di squadra e con l'unico obiettivo del bene comune, senza colori, hanno elaborato un documento unitario, con linee guida condivise per le categorie economiche che possono riaprire». A dirlo è il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. La Liguria è una delle regioni che in queste ultime settimane hanno spinto sull'acceleratore per una riapertura totale nella fase 2 dell'emergenza Coronavirus. A incoraggiare la regione nel proseguire su questa linea e riaprire tutto il 18 maggio è il calo costante dei positivi al Coronavirus ogni giorno: i dati del 14 maggio 2020 parlano di 38 positivi in meno e di quindici decessi in un giorno, dato che porta il numero totale dei morti da coronavirus in Liguria a 1327. Sono invece 8993 i casi dall'inizio dell'emergenza. I tamponi svolti in tutto sono oltre 74mila, quelli di giovedì 14 maggio sono invece 2074.

«Dobbiamo dare certezze alle imprese e fare sì che possano ricominciare con regole certe e applicabili - continua Toti - I documenti Inail saranno linee di principio, le Regioni faranno le norme di dettaglio. Finisce l’era del dovete chiudere, comincia l’epoca del potete ripartire. Ognuno lo farà con i suoi tempi e i suoi modi». In sostanza, da lunedì 18 maggio la Liguria dà il via libera alla riapertura di quegli esercizi che fino a ora erano rimasti chiusi anche in fase 2: pronti a ripartire i parucchieri, i centri estetici e le attività commerciali.

«Ci confronteremo con le categorie e le parti sociali per avviare una settimana importante per la Liguria e il Paese. La Regione Liguria consentirà la riapertura di negozi, bar, ristoranti (che effettuavano delivery e asporto, ndr), parrucchieri ed estetisti, centri sportivi a partire dal 18 maggio 2020 - precisa Toti - Ogni imprenditore potrà decidere quando si riterrà pronto per tornare al lavoro. Il Governo propone la riapertura degli stabilimenti balneari (a eslusione, ovviamente, dei ristoranti sulla spiaggia che riapriranno con gli altri) il 3 giugno, ma le Regioni potranno anticipare. Ci consulteremo nelle prossime ore con gli operatori. I confini tra Regioni? Potrebbero riaprirsi il 3 giugno».

Potrebbe interessarti anche: , Coronavirus Liguria, la nuova ordinanza: novità per bar, teatri e cinema , Coronvirus: Liguria arriva a zero contagi , Genova, la Strada Guido Rossa chiusa tra il 13 e il 14 luglio per il varo della passerella , Sori: la spiaggia diventa a numero chiuso. Da quando e regole , Una cometa sopra Genova e la Liguria: quando e come vedere Neowise

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.