Pesto di fave: la ricetta primaverile del Marò del levante ligure - Genova

Pesto di fave: la ricetta primaverile del Marò del levante ligure

Food Genova Giovedì 23 aprile 2020

Genova - Fave, pecorino e salame. Come raccontare in tre parole la primavera, e in particolare la tradizione culinaria che accompagna i festeggiamenti italiani per il 25 aprile e il primo maggio. Ora vi proponiamo una ricetta ligure, tipica del Levante, che reinterpreta il pilastro della cucina locale in chiave stagionale: il pesto di fave, anche chiamato marò. Il pestun de fave è una salsa fresca e leggera, facile da realizzare ma soprattutto versatile: ottima per condire la pasta, insaporire arrosti di carne o arricchire tartine e bruschette insieme a salumi e formaggi. La ricetta del pesto di fave in origine faceva da accompagnamento a pasti frugali, con una spalmata sul pane secco.

Questo legume protetto dal baccello verde si raccoglie in primavera. Per preparare un pesto sufficiente per 4 persone, innanzitutto bisogna munirsi di fave fresche. Sono necessari 200 grammi di fave sgranate (all'incirca un chilo di prodotto intero). Gli altri ingredienti per la ricetta del pesto di fave alla ligure sono:

  • 70 grammi di pecorino (sostiuibile con la ricotta salata)
  • Uno spicchio d'aglio
  • 5 o 6 foglie di menta
  • 4-5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • Sale qb
  • Per insaporire ulteriormente la salsa, possiamo aggiungere oleosità al pesto con 10 g di pinoli o di mandorle

Dopo aver sgranato le fave dal baccello, laviamole e facciamole sbollentare per due o tre minuti circa, così da ammorbidirle leggermente e poter rimuovere più facilmente la pellicina esterna del legume. Sciacquare e far raffreddare sotto l'acqua fredda. A questo punto inseriamo in un mixer (o, in una versione più ligure, in un mortaio) le fave, l'aglio, il pecorino, le foglioline di menta, i pinoli (precedentemente tostati in padella per esaltare l'aroma del pesto), il sale e l'olio, versato a filo per dare la giusta consistenza alla salsa. La ricetta è pronta: ottenuta una crema liscia, lasciar riposare il pesto di fave un paio d'ore prima di servirlo. Nel condire la pasta, allunagare il marò con due cucchiai d'acqua di cottura.

Potrebbe interessarti anche: , Portami via con te: scopri i nuovi prodotti Mentelocale Bistrot. Le info , Il Molly Malones di Multedo: «Non apriamo». Il post su Facebook , Locali e ristoranti nel centro di Genova, tra spazi all'aperto, dehors e distanze. La mappa di Safe Sarzano Open Air , Cake salato con asparagi, nocciole e Sarazzu: la ricetta del Caseificio Val d'Aveto , La Pasta Fresca Danielli, da Genova in tutta Italia. Consegne a domicilio e spedizioni refrigerate

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.