Rolli Days Digital Week 2020: i palazzi da visitare online - Genova

Rolli Days Digital Week 2020: i palazzi da visitare online

Mostre Genova Mercoledì 15 aprile 2020

Palazzo Angelo Giovanni Spinola
© Sailko - commons.wikimedia.org

Genova - I Rolli Days, una delle manifestazioni culturali più seguite a Genova, non si fermano nonostante l'emergenza legata al Coronavirus, che costringe tutti a stare a casa. L'appuntamento primaverile con i Rolli Days è confermato anche in questo 2020 e durerà un'intera settimana, ma naturalmente si svolge online con la Rolli Days Digital Week.

Grazie alla Rolli Days Digital Week, dal 16 al 23 maggio, le porte dei Palazzi genovesi Patrimonio Unesco si apriranno sul web per portare l’arte e la storia nelle case di tutti gli appassionati. 

Il programma: quali palazzi si possono visitare sul web?

Nelle giornate del 16 e 17 maggio, una serie di video inediti porterà all’interno di alcune delle dimore più prestigiose, alcune delle quali verranno mostrate al pubblico per la prima volta: sarà quindi possibile vivere una esperienza simile a quella dell’evento in prima persona, attraversando le sale, scoprendo le architetture, ammirando le opere d’arte.

Saranno presentati palazzi di assoluta eccellenza e qualità, in alcuni dei quali, per ragioni di spazi, non sarebbe comunque possibile far entrare il pubblico. Per esempio, sarà possibile entrare in anteprima negli spazi di Palazzo Interiano Pallavicino in piazza Fontane Marose, di scoprirne la decorazione pittorica e ad affresco, l’eccezionale arredo scultoreo e i giardini; il palazzo sarà presto aperto e fruibile per il pubblico, la Rolli Days Digital Week sarà la prima occasione per scoprirne tutta la bellezza.

Palazzo Stefano Squarciafico, in piazza Invrea, aprirà virtualmente le sue porte per mostrare le tracce degli affreschi di Ottavio Semino, con la raffigurazione del celebre Ratto delle Sabine. Anche Palazzo Spinola Pessagno, in salita Santa Caterina, oltre alla splendida facciata, rivelerà per la prima volta anche la decorazione interna, che attraverso le opere dei più prestigiosi artisti genovesi del ‘500, racconta il legame fra Genova e l’imperatore Carlo V.

Inoltre, nel primo weekend della Rolli Days Digital Week si potranno visitare:

  • Palazzo Tobia Pallavicino – via Garibaldi
  • Palazzo Balbi Senarega – via Balbi
  • Palazzo Ambrogio di Negro - via San Luca
  • Palazzo Spinola Gambaro – via Garibaldi
  • Palazzo Angelo Giovanni Spinola – via Garibaldi
  • Palazzo Francesco e Ridolfo Brignole Sale (Palazzo Rosso) – via Garibaldi
  • Palazzo Brignole Durazzo – piazza Fontane Marose

Sul sito visitgenoa.it sarà disponibile il programma di dettaglio, con gli orari di programmazione dei video nelle due giornate del 16 e 17 maggio e con il palinsesto della Rolli Days Digital Week. L’evento Rolli Days Digital Week sarà promosso anche sulle pagine Facebook Visit Genoa e Genovamorethanthis e sul canale Instagram @Genovamorethanthis. Hashtag ufficiali: #RolliDays e #Genovamorethanthis.

«I Palazzi dei Rolli raccontano la storia di Genova e delle persone che l’hanno portata ad essere regina del Mediterraneo, sono pertanto un tassello fondamentale per conoscere l’identità della Superba. In un momento come questo, dove siamo costretti a stare lontani gli uni dagli altri, la cultura ha ancora di più l'obbligo di essere un elemento di unione che, di fatto, la rende l'anima delle nostre società. In attesa di portare le persone dalle opere, proviamo a bussare alla porta di ciascuno, portando l'incontro con il nostro territorio nelle case delle persone – commenta l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso - Questa edizione dei Rolli Days non vede nel digitale una necessità, ma intende sfruttarne le potenzialità per portare le persone laddove non si sarebbe potuti andare. È ferma la volontà di mantenere i punti forti dell'evento: qualità dei contenuti, che affondano sempre le radici nella ricerca scientifica; partecipazione dei giovani professionisti delle humanities come ambasciatori culturali della città; stretta collaborazione tra gli enti partecipanti. E stiamo preparando altre novità assolute, che verranno presto rivelate – conclude Grosso – Si tratterà di una settimana di Palazzi dei Rolli: non avremmo mai avuto le disponibilità per tenere aperti dieci (e più) palazzi per sette giorni. In questa occasione possiamo farlo e chiunque potrà visitarli accompagnato dai nostri divulgatori per sette giorni».

Spiega lo storico dell’arte Giacomo Montanari, curatore scientifico dei Rolli Days: «Non vogliamo che i genovesi, gli italiani e chi ama Genova e il patrimonio culturale si trovino orfani di questa esperienza. È nata quindi l’idea di trasportare le caratteristiche identitarie dell’evento legato al sito Unesco Genova: le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli in formato digitale: non un semplice riversamento, ma un nuovo ragionamento sulle potenzialità che questo medium poteva avere in riguardo a questi incredibili siti».

Le visite virtuali in compagnia dei divulgatori scientifici

Come nelle precedenti edizioni dell’evento, la competenza e le conoscenze dei giovani divulgatori scientifici accompagneranno la visita, raccontando le vicende dei protagonisti, le storie narrate nelle opere d’arte, la straordinaria qualità della civiltà dell’abitare della Genova rinascimentale e barocca.

L’appuntamento con i Palazzi dei Rolli proseguirà per tutta la settimana successiva, fino a sabato 23 maggio, con video dedicati ad ulteriori siti e approfondimenti, che permetteranno a tutti di godere della bellezza del patrimonio culturale genovese; e con qualche deviazione golosa, in collaborazione con Camera di Commercio e con il circuito Genova Gourmet, per scoprire anche le prelibatezze della cucina genovese tradizionale.

Potrebbe interessarti anche: , Palazzo Nicolosio Lomellino: riapre al pubblico un gioiello dei Rolli con una mostra su Bernardo Strozzi , La mostra che non c'è: Palazzo Ducale riunisce virtualmente i capolavori genovesi nel mondo , A Palazzo della Meridiana laCulturaNonSiFerma: musica e nuove attività per bambini , ExhiBricks 2020 a Genova, la mostra sui mattoncini Lego

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.