A Genova slitta il pagamento della tassa di soggiorno: rinviata la scadenza della prima rata 2020

A Genova slitta il pagamento della tassa di soggiorno: rinviata la scadenza della prima rata 2020

Attualità Genova Giovedì 19 marzo 2020

© Pixabay

Genova - È ufficiale il rinvio del pagamento della tassa di soggiorno per il primo trimestre dell’anno 2020 a Genova. A prendere la decisione, nell'ambito delle misure di sostegno al settore turistico investito da una preoccupante crisi per il Coronavirus, la Giunta Comunale. La proposta del rinvio della tassa di soggiorno è arrivata dall'assessore allo sviluppo economico turistico e marketing territoriale Laura Gaggero, di concerto con l’assessore al bilancio Pietro Piciocchi.

Il provvedimento si è reso infatti necessario come prima misura urgente per alleggerire il carico agli operatori del settore turistico, che stanno affrontando le ricadute negative dell’emergenza Coronavirus. La misura di rinvio del pagamento della tassa di soggiorno a Genova è stata ripresa dal decreto Cura Italia, che prevede anche la sospensione di adempimenti fiscali e lo stop dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali. Il decreto mancava tuttavia di provvedimenti che estendano anche agli enti locali la possibilità di procedere con proroghe o sospensioni sui tributi di competenza, e si è dunque reso necessario l'intervento della Giunta Comunale di Genova.

In mancanza di un preciso provvedimento da parte del Governo, la soluzione individuata dalla Giunta è stata quella di differire le scadenze per il pagamento attualmente in vigore sino all’avvio della stagione estiva, per poi valutare in base all’evoluzione del contesto «eventuali ulteriori interventi» a favore del settore turistico, che l'assessore Gaggero non esclude.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.