Coronavirus a Genova: documenti anagrafici, matrimoni e funerali. Le disposizioni

Coronavirus a Genova: documenti anagrafici, matrimoni e funerali. Le disposizioni

Attualità Genova Martedì 10 marzo 2020

© Wikipedia

Genova - A seguito dell’emergenza Coronavirus, il Comune di Genova ha definito una serie di misure a tutela dell'igiene e della salute pubblica e in applicazione delle più recenti disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Innanzitutto, si raccomanda a tutti i cittadini di recarsi presso gli uffici pubblici soltanto in caso di reale necessità e urgenza, per ottenere documenti che richiedano la presenza fisica e, in tal caso, rispettando le disposizioni dettate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si ricorda che gli iscritti allo Spid, il sistema pubblico di identità digitale, possono ottenere la maggior parte dei certificati di anagrafe e stato civile attraverso i servizi on line del Comune di Genova, collegandosi al link collegandosi al link Smart Comune Genova.

Le informazioni sulle modalità di erogazione dei servizi demografici e cimiteriali, in applicazione delle disposizioni dei Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri 8 marzo e 9 marzo 2020 sono anche pubblicate sul sito del Comune di Genova. Eccole, in sintesi:

  • Le carte identità vengono rilasciate solo su appuntamento e se strettamente necessarie, nel caso in cui non si disponga di altro documento di riconoscimento;
  • Matrimoni, unioni civili, divorzi sono svolti solo con la presenza dei diretti interessati (es. sposi e testimoni), in quanto le cerimonie sono sospese dal DPCM (art. 2, comma 1 lett. v);
  • Cittadinanze: i giuramenti si effettuano solo su appuntamento, limitando la presenza al solo giurante;
  • Testamenti biologici (Disposizioni Anticipate di Trattamento): su appuntamento e con ricezione limitata alla presenza del testatore;
  • Dichiarazioni di nascita: solo su appuntamento. Si ricorda che possono anche essere presentate direttamente presso gli ospedali, senza doversi spostare in città;
  • Sono regolarmente ricevute denunce di morte, richieste di autorizzazione ai trasporti funebri, richieste di autorizzazioni alla sepoltura e alla cremazione, ecc.;
  • Garantita la ricezione delle salme presso il cimitero;
  • Sono invece sospese tutte le cerimonie funerarie (art. 2, comma 1, lett. v): è consentito accompagnare il feretro in spazio aperto, mantenendo la distanza di almeno 1 metro, evitando gli assembramenti di persone.

Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al numero 010 5576811 (lunedì - venerdì dalle 8 alle 12). L’Amministrazione ricorda che esiste anche la possibilità di ottenere le certificazioni di anagrafe e stato civile disponibili online presso alcune edicole e nelle sedi ACI convenzionate con il Comune e distribuite su tutto il territorio cittadino: le modalità, l'elenco e gli indirizzi si trovano sul sito del comune di Genova o telefonando al numero verde 800085324.

«Mi sento di rilanciare con forza - dice il vicesindaco e assessore ai servizi civici Stefano Balleari - le parole del presidente della Repubblica Mattarella: “Le nostre abitudini vanno cambiate ora, per il bene dei nostri cari, dei nostri genitori, dei nostri nonni”. Invito tutti i genovesi dunque a rimanere a casa e ad uscire solo se strettamente necessario, attenendosi scrupolosamente alle regole di comportamento contenute nelle disposizioni del Governo. Come Comune stiamo testando la macchina per far fronte alle eventuali criticità».

Potrebbe interessarti anche: , Caos autostrade in Liguria: ispezioni fino al 15 luglio. Toti: «Chiediamo i danni» , Genova, il reparto malattie infettive del San Martino è Covid free , Un murale gigante sul Bic di Certosa: Tellas a Genova per il progetto On the Wall , Nuovo Ponte di Genova: iniziata la stesura dell'asfalto e «gestione ad Autostrade» , Genova Città che legge: il riconoscimento dal Ministero per i beni culturali per 2020 e 2021

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.