Palazzo Ducale: prorogate le mostre di Banksy e Hitchcock, rinviata Michelangelo. Le novità - Genova

Palazzo Ducale: prorogate le mostre di Banksy e Hitchcock, rinviata Michelangelo. Le novità

Cultura Genova Palazzo Ducale Martedì 3 marzo 2020

Make Art Not War
© Obey

Genova - Settimane travagliate nel segno del Coronavirus, di ordinanze regionali e di moniti per limitare la diffusione del contagio. Anche gli operatori culturali hanno dovuto adattare i propri progetti e la propria attività all'emergenza. L'orientamento condiviso da musei, mostre e istituzioni culturali è quello di continuare a garantire, nei limiti imposti dalle necessarie precauzioni, un'offerta attraente, tanto per il turismo di Genova e della Liguria tutta quanto per i residenti. Tra i protagonisti di questa sfida Palazzo Ducale, che in seguito agli ultimi eventi ha dovuto rivedere il suo calendario, fra mostre prorogate ed esposizioni rimandate. Una perdita, per questa settimana di chiusura, che si aggira sugli 80mila euro.

Cominciamo dalle mostre già di casa a Palazzo Ducale. Il secondo principio di un artista chiamato Banksy, l'esposizione dedicata al misterioso street artist, è stata prorogata fino a lunedì 13 aprile 2020, per recuperare le date perse in occasione dell'eccezionale chiusura delle Sale del Palazzo. Segue lo stesso calendario la mostra Alfred Hitchcock dedicata al maestro della paura su grande schermo: aperta in proroga fino al 13 aprile. L'esposizione nell'Appartamento del Doge sugli Anni Venti in Italia fra attese e incertezze (mai così attuale) recupera le giornate di chiusura con una proroga fino al 22 marzo.

Poi una sorpresa: la mostra Make Art no War, che celebra i trent'anni di carriera di Shepard Fairey, lo street artist meglio noto come Obey, arriva in anticipo nel sottoporticato di Palazzo Ducale. L'esposizione si può visitare dal 23 aprile al 6 settembre 2020 (anziché dal 19 giugno al 18 ottobre).

La programmazione di Palazzo Ducale prosegue nel frattempo con la regolare inaugurazione, il 10 aprile, della personale Viaggio Racconto Memoria dedicata al fotografo Ferdinando Scianna, in mostra fino al 6 settembre 2020. Oltre 50 anni di carriera del fotografo siciliano ripercorsi in 180 scatti selezionati. Annullato, invece, il ciclo d’incontri Genti del passato. Archeologia in Liguria a cura di Vincenzo Tinè: la rassegna era in programma dal 3 al 24 marzo). E le altre mostre in programma? Tutte confermate, con qualche spostamento cronologico dovuto proprio alla riorganizzazione del calendario di Palazzo Ducale.

Palazzo Ducale: mostre ed eventi rimandati. Nuove date

Lo slittamento della programmazione ricade anche sulle mostre future. A cominciare dallo special guest del calendario 2020 di Palazzo Ducale, la mostra su Michelangelo: divino artista. L'esposizione, che avrebbe dovuto inaugurare a Genova il 26 marzo, aprirà invece i battenti dopo la stagione estiva; per ammirare la Madonna della Scala e l'imponente Cristo Redentore del genio rinascimentale, i visitatori dovranno attendere l'8 ottobre (la mostra su Michelangelo proseguirà poi fino al 24 gennaio 2021).

Rimandato anche un altro dei gioielli di punta della programmazione di Palazzo Ducale: il festival di geopolitica Limes, che venerdì 6 marzo avrebbe dovuto inaugurare la sua settima edizione alla presenza del Presidente Giuseppe Conte, rimanda il suo appuntamento a Genova al weekend che va dal 22 al 24 maggio 2020.

Sorte opposta per la programmazione della retrospettiva sul pittore genovese Raimondo Sirotti, che avrebbe dovuto aprire il 20 marzo ma slitta l'inaugurazione di un mese. Le nuove date? La sezione in mostra al Ducale apre il 30 aprile nella Loggia degli Abati e chiude i battenti il 7 giugno; l'esposizione parallela a Villa Croce di Sirotti e i Maestri, a cura di Anna Orlando, apre invece l’8 aprile e termina il 21 giugno.

Un'«ennesima impegnativa sfida» da affrontare «con la certezza che con l’aiuto di tutti si potrà vincere». Così Serena Bertolucci, direttrice della Fondazione di Palazzo Ducale, annunica la ripresa delle attività e la proroga delle mostre «sicuri del ruolo che Palazzo Ducale può ricoprire nella vita della città e della regione», in continuità con un'ottica di «cultura come fattore di crescita e di innovazione». Un augurio al quale ci uniamo tutti.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.