Furti, no grazie: i consigli per una casa sicura e a prova di ladro - Genova

Furti, no grazie: i consigli per una casa sicura e a prova di ladro

Attualità Genova Venerdì 28 febbraio 2020

Serratura
© Pixabay

Genova - Diciamocelo chiaramente: tutti noi vorremmo tornare a casa, dopo un’intensa giornata trascorsa fuori, e goderci le nostre quattro mura domestiche sapendo di essere completamente al sicuro.

 Eppure qualche piccolo timore può sempre emergere, soprattutto quando ci sono anziani e bambini in casa. Oggi però esistono davvero tantissime soluzioni che ci permettono di ridurre il rischio di subire un furto in casa, per questo passeremo in rassegna le più interessanti, evitando così visitatori poco graditi.

  •   La barra trasversale e il bloccaporta: una delle prime opzioni interessanti riguarda la possibilità di installare una spranga per porta, che può reggere una pressione fino ad una tonnellata. Si tratta di una traversa di sicurezza che si monta orizzontalmente o verticalmente sulla facciata interna, e che consente di bloccare la porta al muro, inserendosi in appositi cardini. Una soluzione alternativa, e più economica, è il classico bloccaporta: uno strumento che dà la possibilità di impedire l’effrazione con attacchi di forza bruta.
  • La porta blindata: chiaramente una delle opzioni più efficaci a nostra disposizione è la porta blindata, che va comunque scelta con attenzione, perché non sono tutte uguali. In secondo luogo, oltre alla blindatura della porta occorre informarsi anche sulla serratura. Da questo punto di vista, è possibile approfittare dei consigli di Yougenio per le serrature di sicurezza, così da trovare la soluzione più adatta e comprendere meglio quanto sono realmente sicure le varie alternative.
  • L’antifurto smart: oggi la tecnologia ci mette a disposizione diverse soluzioni utili, per la nostra sicurezza domestica rivoluzionando anche i tradizionali sistemi di antifurto. Attualmente possiamo trovare molti modelli di ultima generazione, dotati di centralina smart, che si connette al wifi di casa e che possiamo gestire tramite un’app per smartphone anche da remoto. Inoltre, abbiamo la possibilità di collegare alla centralina una moltitudine di sensori, da quelli per porte e finestre, fino ai rilevatori perimetrali per il giardino. Anche le istituzioni stanno incentivando queste soluzioni tech, basta pensare al bonus domotica che è stato prorograto anche per tutto il 2020.
  • Lo spioncino elettronico: per sentirci davvero al sicuro, possiamo approfittare ancora una volta della tecnologia, e installare sull’occhiello della porta uno spioncino elettronico. Si tratta di una vera e propria telecamera che ci consente di ottenere una panoramica più ampia del pianerottolo, ricca di funzioni extra. A seconda del modello, infatti, è possibile monitorare le immagini tramite app per smartphone, e in certi casi addirittura registrarle.
  • Le luci con sensore di movimento: possono diventare un ottimo deterrente, e anche un modo per risparmiare sugli sprechi energetici. Invece di lasciare accese le luci nelle aree esterne, possiamo installare una lampada che si attiva soltanto quando rileva dei movimenti entro un certo raggio d’azione, così da spaventare i possibili ladri.

 Guest Post

Potrebbe interessarti anche: , Genova, la pista ciclabile in Corso Italia: cosa cambia da settembre , Sardine a Genova sabato 4 luglio: il ritorno in piazza. Manifestazione contro odio e paura , Allerta meteo a Genova e in Liguria il 3 luglio: le previsioni, con temporali , Festival dello Spazio 2020 a Busalla: il programma tra Parmitano, Apollo 13 ed esopianeti , La Fiera di Genova diventa tribunale: prima udienza post Covid, con vista mare

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.