Capodanno 2020 a Genova: strade chiuse, divieti, viabilità e bus

Capodanno 2020 a Genova: strade chiuse, divieti, viabilità e bus

Attualità Genova Sabato 28 dicembre 2019

© visitgenoa.it

Genova - Una lunga festa che occupa le serate dei genovesi, dei turisti e degli ospiti della nostra città, da domenica 29 a martedì 31 dicembre, con tre notti di musica declinata per tutti i gusti e un continuo alternarsi di cantanti, Dj, youtuber e rapper. Genova, con il TriCapodanno 2020 in piazza De Ferrari: il programma, propone a visitatori e genovesi una serie di festeggiamenti no-stop.

L’amministrazione comunale ha previsto una serie di disposizioni per la sicurezza delle piazze e delle vie di Genova che ospitano le manifestazioni in programma. Dalle modifiche della viabilità al divieto di circolazione e di sosta, dalle misure in tema di botti e fuochi d’artificio a quelle per l’utilizzo dei contenitori in vetro.

Ora nel dettaglio tutte le misure prese per le notti di Capodanno 2020 a Genova.

Strade chiuse, divieti di sosta e fermata per il TriCapodanno

È istituito il divieto di sosta e di fermata temporaneo dalle ore 7 di domenica 29 dicembre 2019 alle 8 di mercoledì 1° gennaio 2020 su ambo i lati delle vie Dante, Vernazza, Petrarca e Ceccardi.

Divieto di transito e di sosta in piazza De Ferrari dalle ore 16 del 29 dicembre alle 5 del 30 dicembre (e comunque fino a cessate esigenze), e dalle ore 16 del 30 dicembre alle 5 del 31 dicembre e dalle ore 16 del 31 dicembre alle 8 del 1° gennaio 2020.

Divieto di sosta e di fermata temporaneo dalle ore 19 di martedì 31 dicembre 2019 alle 8 di mercoledì 1° gennaio 2020 in via Gramsci, controviale altezza Darsena, nelle aree di sosta blu area e Bus Turistici.

Servizio taxi potenziato la notte di Capodanno

Il Servizio taxi è potenziato con circa 160 auto in più il 29 e 30 dicembre 2029; con 300 auto in più il 31 dicembre per la notte di Capodanno 2020. Con il divieto di transito in Piazza De Ferrari, il parcheggio taxi è in via Ceccardi e in via Dante.

Tutto ciò grazie a una diversa modulazione degli orari e dei i turni assegnati ai concessionari per garantire un servizio taxi adeguato durante le giornate dal 29 dicembre 2019 al 1° gennaio 2020.

In queste giornate si prevede un significativo aumento della mobilità cittadina soprattutto nelle ore pomeridiane, serali e notturne. Con il divieto di transito in Piazza De Ferrari, il parcheggio taxi è in via Ceccardi e in via Dante.

Capodanno 2020: bus, metro e servizio Amt

In occasione dei festeggiamenti per Capodanno 2020 a Genova, nelle serate di domenica 29, lunedì 30 e martedì 31 dicembre, AMT Genova ha previsto una serie di intensificazioni al servizio per agevolare i cittadini che vorranno raggiungere il centro con i mezzi pubblici per partecipare agli eventi in programma.

Per quanto riguarda i bus, domenica 29 e lunedì 30 dicembre 2019, è previsto il collegamento con le direttrici principali fino alle ore 2.30 del mattino: da via Ceccardi partono bus speciali diretti verso il Levante, la Valbisagno, il Ponente e la Valpolcevera. Martedì 31 dicembre è previsto il collegamento con le direttrici principali fino alle ore 4 del mattino: da via Ceccardi partiranno bus speciali diretti verso il Levante e la Valbisagno; da via Gramsci/Darsena partiranno bus speciali diretti verso il Ponente e la Valpolcevera.

Ora la metropolitana di Genova. Domenica 29 e lunedì 30 dicembre 2019, la metropolitana effettua l’ultima corsa da Brignole alle ore 2.30 e da Brin alle ore 2.06. La notte di Capodanno 2020, martedì 31 dicembre, la metropolitana è in servizio non stop per tutta la notte. Unica limitazione la chiusura della stazione metro di De Ferrari prevista dalle ore 20 fino al termine degli spettacoli in piazza.

La metropolitana è regolarmente in servizio sull’intera tratta Brin - Brignole e il centro si potrà raggiungere utilizzando le altre fermate della sotteranea limitrofe a piazza De Ferrari: Sarzano, San Giorgio e Brignole, nonché la rete bus di superficie.

L'Ascensore Castelletto Levante, domenica 29 e lunedì 30 dicembre 2019, è aperto fino alle ore 2 del mattino. Martedì 31 dicembre, invece, l'ascensore è aperto fino alle ore 3 del mattino. Per le variazioni temporanee di percorso delle linee bus si rimanda al sito di Amt Genova.

Botti, fuochi d'artificio e spray urticanti: divieti e disposizioni

In occasione del TriCapodanno a Genova, l'amministrazione comunale richiama tutti i cittadini al rigoroso rispetto delle norme per evitare danni alle persone e agli animali e garantire la sicurezza. Su tutto il territorio cittadino, dalle ore 19.30 del 29 dicembre alle 7 del 30 dicembre, dalle 19.30 del 30 dicembre alle 7 del 31 dicembre e dalle 19.30 del 31 dicembre alle 7 del 1° gennaio è quindi vietata la detenzione di ogni tipo di artificio pirotecnico / materiale esplodente in area pubblica e/o aperta al pubblico.

Si richiama anche l’art. 21 del Regolamento di polizia urbana che pone, fra gli altri, il divieto di fare esplodere botti o petardi di qualsiasi tipo in tutti i luoghi, coperti o scoperti, pubblici o privati in cui si svolgono manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico di qualsiasi tipo, nonché in tutte le vie, piazze ed aree pubbliche ove transitano o siano presenti delle persone.

Nell’area di De Ferrari dalle ore 19 del 29 dicembre fino al termine dello spettacolo, dalle 19 del 30 dicembre fino al termine dello spettacolo e dalle 19 del 31 dicembre fino al termine dello spettacolo, vietata la detenzione di dispositivi contenenti spray urticante. Suddetti spray, qualora detenuti, dovranno essere consegnati prima dell’ingresso nell’area interdetta presso il punto di raccolta appositamente istituito per la loro custodia ubicato in via Petrarca. Il divieto è stato ampliato anche all'area del Porto Antico.

L’inosservanza di queste regole, fatte salve le sanzioni anche penali previste dalla normativa vigente, saranno punite con una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. All’atto della contestazione della violazione è anche stabilito il sequestro degli artifici pirotecnici e del materiale esplodente detenuto dal trasgressore. È anche possibile l’applicazione di ulteriori sanzioni per le violazioni di speciali disposizioni legislative o regolamentari.

Distribuzione, detenzione e consumo di bevande a De Ferrari: divieti

Limitatamente al territorio di piazza de Ferrari, compreso nel perimetro tra le vie Vernazza, XX Settembre, Dante, Petrarca, Cardinal Boetto, Salita del Fondaco, Vico San Matteo, Vico Fsalamonica, via della Cassa di Risparmio, via XXV aprile incrocio Via Roma e Piazza Labò, è vietato:

  • dalle ore 20 del 29 dicembre alle ore 7 del 30 dicembre, dalle ore 20 del 30 dicembre alle ore 7 del 31 dicembre la somministrazione di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallici all’esterno dei locali di pubblico esercizio e all’esterno dei relativi plateatici.
  • dalle ore 19.30 del 29 dicembre alle ore 7 del 30 dicembre, dalle ore 19.30 del 30 dicembre alle ore 7 del 31 dicembre la vendita di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallici all’esterno dei locali di pubblico esercizio e all’esterno dei relativi plateatici.
  • dalle ore 20 del 29 dicembre alle ore 7 del 30 dicembre, dalle ore 20 del 30 dicembre alle ore 7 del 31 dicembre la detenzione ed il consumo di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallici in area pubblica o aperta al pubblico diverse dai locali di pubblico esercizio e dai loro relativi plateatici. E’ consentita la sola detenzione e consumo di bevande esclusivamente contenute in bottiglie/contenitori di plastica o di cartone.

Divieti per Capodanno a Genova: alcol e bevande

Dalle ore 19.30 del 31 dicembre alle 7 del 1 gennaio 2020, è vietata la vendita di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallici da parte di qualsiasi attività commerciale, compresi i circoli privati e i titolari di autorizzazioni commerciali su aree pubbliche o aperte al pubblico, compresa l’area del Porto Antico di Genova.

Dalle ore 20 del 31 dicembre alle 7 del 1 gennaio, vietata la somministrazione di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallici all’esterno dei locali di pubblico esercizio e all’esterno dei relativi plateatici; dalle ore 20 del 31 dicembre alle 7 del 1 gennaio, vietata la detenzione ed il consumo di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallici in area pubblica o aperta al pubblico diverse dai locali di pubblico esercizio e dai loro relativi plateatici. E’ consentita la sola detenzione e consumo di bevande esclusivamente contenute in bottiglie/contenitori di plastica o di cartone.

Su tutto il territorio cittadino, dalle ore 20 del 31 dicembre alle 7 del 1 gennaio 2020 è consentita la vendita, somministrazione nonché la detenzione e il consumo di bevande, in area pubblica e/o aperta al pubblico, esclusivamente in contenitori di plastica o di cartone. Tale prescrizione non opera per le pertinenze di pubblici esercizi.

L’inosservanza del dispositivo della presente ordinanza, fatte salve le sanzioni, anche penali, previste dalla normativa vigente, saranno punite con una sanzione amministrativa da euro 100 ad euro 500. All’atto della contestazione delle violazioni è stabilito il sequestro del contenitore di vetro/metallo detenuto dal trasgressoredopo averlo privato del suo contenuto; è fatta salva l’applicazione delle ulteriori sanzioni per le violazioni di speciali disposizioni legislative o regolamentari vigenti.

Su tutto il territorio comunale, nella notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio 2020, è prevista la sospensione degli effetti limitativi stabiliti con ordinanze sindacali nei confronti delle attività di somministrazione di cibi e bevande, di quelle di artigianato alimentare nonché dei circoli privati, consentendo pertanto:

  • che le attività di somministrazione di cibi e bevande nonché quelle artigianali ubicate su tutto il territorio cittadino possano proseguire l’attività senza limiti temporali;
  • che i circoli privati ubicati su tutto il territorio cittadino possano proseguire la somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi natura nonché le attività rumorose ad essi connesse senza limiti temporali, ferme restando le limitazioni stabilite dai nullaosta acustici ai sensi di legge.

Potrebbe interessarti anche: , Frecce Tricolori a Genova: foto e video del sorvolo , A Genova riapre il Cicloriparo, l'officina delle bici dove si impara a ripararle , Liguria, la nuova ordinanza su centri estivi, parchi divertimento, servizi per l'infanzia e aperture , Spiagge libere a Genova, aperte da sabato 30 maggio. Ecco come funzionano , Mascherine Coop in vendita in Liguria a 50 centesimi. Con limite d'acquisto

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.