Wall of Dolls and Art 2019 a Genova, giornata di eventi contro la violenza sulle donne: il programma

Wall of Dolls and Art 2019 a Genova, giornata di eventi contro la violenza sulle donne: il programma

Attualità Genova Lunedì 18 novembre 2019

Altre foto

Genova - Domenica 24 novembre 2019 a Genova, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (lunedì 25 novembre) si terrà a Genova l’evento Wall of Dolls and Art #StopViolence, tra Piazza De Ferrari e Arena Albaro VillageL'iniziativa organizzata da Wall of Dolls, è giunta alla quarta edizione, a partire da un progetto nazionale portato avanti dalla cantautrice e showgirl Jo Squillo, in collaborazione con la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche OPI Stop Violence e con il patrocinio di Regione Liguria e Comune di Genova. La partecipazione è libera e gratuita.

L’evento alterna incontri, presentazioni, testimonianze di donne vittime di violenza, ma anche spettacoli, musica, concerti e dj set, per ribadire l’importanza della giornata ma anche per creare un’atmosfera di serenità, solidarietà e unione nei confronti di tutte le donne. La manifestazione inizia alle 15 in Piazza De Ferrari, davanti al Muro delle Bambole (Wall of Dolls and Art), dove il coro di bambini Perfect Life Choir si esibisce per testimoniare il coinvolgimento dei minori nella battaglia contro la violenza sulle donne. L’apertura vede la presenza delle tre donne che portano avanti per tutta la Penisola il progetto Wall of Dolls: Jo Squillo, paladina del movimento, Giusy Versace, atleta paralimpica e conduttrice televisiva, e Francesca Carollo, giornalista e volto televisivo di Quarto Grado. Ospiti speciali della giornata Parvinder Pinky Aoulakh e Giusy Ghilardi, donne che hanno vissuto in prima persona il tema della violenza. 

A seguire, lo spazio per la musica, con dj set a cura di Alberto Pernazza, Robbi Rocca, Ana Laza Diskotic e T Rave, per lo spettacolo con l’attore Daniele Gatti, ma anche il divertimento con i comici Stefano Lasagna e Laura Formenti, che esprimono il messaggio di vicinanza e solidarietà con un sorriso. L’organizzazione della giornata è curata da Barbara Bavastro, coordinatrice di Wall of Dolls Liguria e referente OPI Stop Violence. Quest'anno l'evento si concentra intorno alla sensibilizzazione dei giovani, parlando anche della violenza assistita dai minori, attraverso i linguaggi delle nuove generazioni come il rap e la trap.

Dalle 18.30 l’evento si sposta all’Arena Albaro Village, con Arena Wall of Dolls, dove si continua a diffondere il messaggio di lotta attraverso show, danze e musica.  Per tutta la serata, nello spazio dell’Arena Albaro Village, non mancheranno stand e info point dove le donne in difficoltà potranno informarsi e ricevere supporto, con la presenza di associazioni, enti e servizi pubblici e privati attivi sul territorio. Apre la serata il flashmob ufficiale, al quale il pubblico può unirsi, guidato sul palco da Jo Squillo, Francesca Carollo, Giusy Versace, Barbara Bavastro e da Debora Guerrieri, ideatrice della coreografia.

Alle ore 20, Michele Massimo Casula presenta l'evento serale. In programma il concerto di NH Effe, ovvero Federico Naccari, giovane talento genovese del rap, reso noto da collaborazioni con altri rapper come Alfa e Moreno. Insieme a lui sul palco anche il trapper Thomas Muriello, in arte Thona. Ad aprire il concerto la cantautrice Alessia Ramusino, che porta sul palco l’emozionante brano Yallah. Tra i giovanissimi presenti all’evento per dire no alla violenza sulle donne anche Andrea Nuzzo, ideatore della pagina Facebook e Instagram Sii come Bill. A seguire, torna il dj set di Alberto Pernazza, Robbi Rocca, Ana Laza Diskotic e T Rave. 

Presenti anche i motociclisti dell’associazione Baca (Bikers Against Child Abuse), nata con l’intento di creare un ambiente sicuro per i bambini vittime di abuso, uno stand di make up artist con Camilla Sabatino e Image Studio Academy e un truccabimbi, dove i più piccoli potranno divertirsi con colorate decorazioni sul viso. A supportare l’evento con diverse iniziative di carattere sociale e artistico anche gli studenti delle scuole genovesi, come l’Istituto Meucci, il Liceo Pertini e il Liceo artistico Paul Klee.

«La violenza contro le donne è un crimine odioso per combattere il quale sono fondamentali la sensibilizzazione e la consapevolezza di un senso di comunità - afferma Giorgio Viale, assessore alle Pari opportunità del Comune di Genova - Promuoveremo uno speciale numero gratuito contro la violenza 1522, coloreremo di rosso la fontana di piazza De Ferrari e inaugureremo nuove panchine rosse. Al via anche una campagna di affissioni di locandine presso gli esercizi commerciali della città».

Potrebbe interessarti anche: , Ponte di Genova: una radura della memoria per ricordare le 43 vittime del Morandi , Salone Nautico a Genova per i prossimi 10 anni: firmata l'intesa , Liguria, la nuova ordinanza su centri estivi, parchi divertimento, servizi per l'infanzia e aperture , Mascherine Coop in vendita in Liguria a 50 centesimi. Con limite d'acquisto , Premio Fotografico Nicali Iren 2020: i finalisti. Le foto

Fotogallery

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.