Genova, divieti anti‑smog dal 4 novembre: mezzi coinvolti, area e sanzioni

Genova, divieti anti‑smog dal 4 novembre: mezzi coinvolti, area e sanzioni

Attualità Genova Martedì 29 ottobre 2019

di A.S.
© Pixabay

Genova - L'ordinanza anti-smog del Comune di Genova per ridurre l'inquinamento in centro città sarà operativa da lunedì 4 novembre 2019, visto che il primo novembre è il venerdì festivo della Festa di Ognissanti. Il testo stabilisce come le limitazioni alla circolazione dei veicoli più inquinanti (comprese le vespe) nell’area centrale della città, saranno in vigore dalle 7 alle 19 di tutti i giorni feriali dal lunedì al venerdì.

Inoltre, come indicato dal Comune di Genova, ci sarà qualche giorno di sperimentazione, con i vigili maggiormente comprensivi. Poi, si passerà alle sanzioni, con verbali che vanno dagli 84 ai 658 euro, a seconda dell’articolo del Codice della strada che si trasgredisce.

Area dei divieti

Rispetto alle anticipazioni sull'ordinanza emerse nei mesi scorsi, l'area interessata dai divieti si è ridimensionata, comprendendo solo quella centrale compresa all'incirca fra piazza Dinegro e la zona di Brignole, inclusi il tratto iniziale di via Canevari e corso Monte Grappa. Sono escluse, invece, le direttrici a mare che a monte: circolazione libera, quindi, da piazza Dinegro a corso Aurelio Saffi e anche su Sopraelevata e vie di accesso alla Sopraelevata e anche nei corsi di circonvallazione a monte, da piazza dello Zerbino fino a via Venezia.

I veicoli a cui è sottoposto il divieto che, uscendo dalla Sopraelevata o da corso Saffi, prendono il tunnel delle Casaccie possono arrivare fino al parcheggio di Piccapietra oppure, uscendo dalla Sopraelevata, dirigersi verso corso Quadrio, ma non possono raggiungere piazza Dante o la zona di Piccapietra. Il tunnel delle Casaccie è escluso dal divieto, ma c’è l’obbligo di arrivare fino al parcheggio di Piccapietra o di dirigersi verso corso Quadrio.

Mezzi interessati

Sono interessate dai divieti quattro tipologie di veicoli:

  • Autoveicoli privati a benzina M1 di categoria emissiva inferiore o uguale a Euro 1;
  • Autoveicoli privati a diesel M1 di categoria emissiva inferiore o uguale a Euro 2:
  • Ciclomotori e motocicli di categoria emissiva inferiore a Euro 1;
  • Ciclomotori e motocicli a motore termico a due tempi di categoria inferiore o uguale a Euro 1.

Sono escusi dall'ordinanza anti-smog a Genova i veicoli - auto e moto - iscritti nei registri nazionali dei veicoli storici, i veicoli elettrici o a zero emissioni, quelli a metano e Gpl, i mezzi pubblici e di soccorso, i veicoli di polizia, forze armate, vigili del fuoco, protezione civile, aziende che erogano servizi pubblici essenziali, quelli con targa estera e anche i veicoli che dimostrino di andare a fare la revisione obbligatoria, ma solo nel tratto fino all’officina autorizzata.

Si considera che, in questo divieto, potrebbero essere coinvolti circa 60 mila veicoli, per la maggior parte vespe (da qui il nome ordinanza anti-vespa) e vecchie moto. Ricordiamo che, il Comune di Genova, ha disposto nuovi incentivi per chi acquista moto o scooter a basso impatto ambientale accettando di rottamare quelli ormai datati e inquinanti.

Potrebbe interessarti anche: , Spiagge libere a Chiavari: controlli, verifica dei posti liberi online e sanzioni , Lavoro a Genova: Aster assume con tre bandi. Come partecipare, domanda e requisiti , Liguria, il piano caldo 2020 con i 15 consigli per combattere afa e ondate di calore , Coronavirus Liguria, la nuova ordinanza: novità per bar, teatri e cinema , Sori: la spiaggia diventa a numero chiuso. Da quando e regole

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.