Carboni suona sul tetto del San Martino: la campagna di prevenzione Battito del Cuore. Il video - Genova

Concerti Genova Giovedì 24 ottobre 2019

Carboni suona sul tetto del San Martino: la campagna di prevenzione Battito del Cuore. Il video

di

Genova - Luca Carboni, con una band di medici, reinterpreta Ci vuole un fisico bestiale sul tetto del padiglione Maragliano del San Martino di Genova. Prosegue per il secondo anno la campagna Il battito del cuore e l’impegno di Bayer con Luca Carboni per promuovere la prevenzione cardiovascolare. «L’anno scorso ho vissuto un’esperienza straordinaria - racconta l'artista bolognese - cantando un mio brano insieme a un coro di pazienti dell‘Associazione A.L.I.Ce Italia ODV, persone che avevano avuto infarti, ictus, e sofferto di varie problematiche. Quest’anno abbiamo pensato di coinvolgere i medici e il risultato è stato grandioso!».

L'inedita location è stata teatro di un video informativo nell'ambito della campagna di sensibilizzazione Il battito del cuore 2019 per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Il videoclip dell’inedito è stato girato sul tetto dell’Ospedale Policlinico San Martino, in omaggio alle performance dei grandi della musica internazionale - dai Beatles agli U2.

Si legge sulla pagina facebook dell'Ospedale San Martino: «Perché Bayer e lo stesso Luca Carboni hanno scelto noi? Perché a prescindere dai suggestivi scorci che il San Martino regala, il nostro Ospedale è un’eccellenza a livello nazionale in campo cardiologico».

Il professor Claudio Ferri, presidente della Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) osserva: «Le malattie cardiovascolari riducono la vita in quantità e qualità. Grazie anche all’attività della SIIA, ormai più del 60% degli ipertesi italiani è ben controllato dalla terapia, mentre è nettamente aumentata nella popolazione la consapevolezza del proprio livello pressorio. È quindi fondamentale applicarsi nella
ricerca scientifica e nella divulgazione, sensibilizzando il sistema Paese alla prevenzione con campagne come questa».

«Un testimonial famoso e amato come Luca Carboni può dare la giusta eco mediatica per diffondere un messaggio di prevenzione così importante, soprattutto a ridosso di un appuntamento fondamentale come la Giornata Mondiale contro l’Ictus che si celebra, come ogni anno, il 29 ottobre - dice Nicoletta Reale, presidente di A.L.I.Ce. Italia onlus, Associazione per la Lotta all’Ictus cerebrale - Anche il ruolo della musica non è una scelta casuale: basti pensare alla musicoterapia, strumento riabilitativo molto utile, a livello terapeutico e psicologico, come dimostra il nostro Coro degli Afasici».

Potrebbe interessarti anche: , Le riflessioni psicologiche di Al Vox nel nuovo album Worst of, il 6 dicembre al Synth Fest , La Voce e il Tempo: il programma di novembre e dicembre con Die Mauer, Love Fail e Il sorriso della Gioconda , Robe di Musica: tre festival tra grandi musicisti italiani tra Guitars, Rockabilly e Blues , Fabrizio De André: ritrovato il filmato del concerto di Genova del '79, presto disponibile , Scuola Ciitango444: nuovi corsi di tango argentino tra balli ed emozioni

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.