Fabrizio De André: ritrovato il filmato del concerto di Genova del '79, presto disponibile

Concerti Genova Giovedì 17 ottobre 2019

Fabrizio De André: ritrovato il filmato del concerto di Genova del '79, presto disponibile

© fabriziodeandre.it

Genova - A 40 anni dal tour di Fabrizio de André con la PFM e dai successivi due album dal vivo - usciti nello stesso 1979 e l’anno seguente - la Sony Music Italy annuncia il sorprendente ritrovamento di un filmato con la registrazione completa di quello che, senza dubbio, resta uno degli eventi più celebrati e indimenticabili della storia della musica italiana.

La notizia che non ti aspetti. Realizzata e custodita in tutti questi anni dal regista genovese Piero Frattari, la registrazione rappresenta davvero un documento straordinario: le uniche immagini a oggi del concerto del 3 gennaio 1979 a Genova di Fabrizio De André - in grado di restituire finalmente - dopo tanti anni di solo ascolto e di rumours sull’esistenza del filmato - i colori, gli umori di quel palco, di quei live, dell’incontro irripetibile del grande cantautore genovese con la Pfm, straordinaria rock band italiana.

Venuta a conoscenza dell’esistenza del filmato, la Sony Music e Piero Frattari si accordano per procedere al restauro dei filmato integrale del concerto così da poterlo rendere disponibile presto al grande pubblico e ai tanti fan che questo concerto non avrebbero mai immaginato di poter un giorno vedere.

«Devo ringraziare le mie due passioni: una per la musica di Fabrizio De André e l’altra, maniacale, di conservare ogni cosa - racconta il regista Frattari a proposito della registrazione - All’epoca facevo il video maker per radio e tv. Era il gennaio del 1979. Gli organizzatori mi proposero di registrare il concerto di Faber/ PFM. Non esitai un istante. Poi, le videocassette di quella registrazione finirono in fondo ad un archivio, che qualche anno dopo, decisero di mandare al macero. Solo per caso riuscii a recuperarle e a catalogarle tutte nell’archivio della mia società, Vidigraph, che possedeva già circa 20.000 videocassette professionali. Erano video analogici su nastro, quindi, per salvarli dal degrado, decisi nel 2000 di trasferirli tutti su supporto digitale».

Potrebbe interessarti anche: , Vinicio Capossela a Genova: biglietti, scaletta e orario del concerto , La Voce e il Tempo: il programma di novembre e dicembre con Die Mauer, Love Fail e Il sorriso della Gioconda , Carboni suona sul tetto del San Martino: la campagna di prevenzione Battito del Cuore. Il video , Robe di Musica: tre festival tra grandi musicisti italiani tra Guitars, Rockabilly e Blues , Scuola Ciitango444: nuovi corsi di tango argentino tra balli ed emozioni

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.