Nadia Terranova: «Il desiderio, stimolo per superare i propri limiti». La candidata allo Strega a Genova per Book Pride 2019

Libri Genova Lunedì 14 ottobre 2019

Nadia Terranova: «Il desiderio, stimolo per superare i propri limiti». La candidata allo Strega a Genova per Book Pride 2019

© Daniela Zedda

Genova - Il desiderio come stimolo per superare i propri limiti, anche quelli fisici. La voglia di Gregor Samsa di alzarsi da quel letto e uscire da quel corpo che non gli appartiene, per Nadia Terranova, scrittice messinese classe 1978, arrivata tra i cinque finalisti del Premio Strega 2019 con il romanzo Addio Fantasmi, è il paradigma del desiderio censurato, che vuole uscire fuori, ma è bloccato da un limite, sia esso fisico o mentale. Ne parla a Book Pride 2019 a Genova sabato 19 ottobre alle 17 nella Sala archivio storico del Comune di Genova per la sezione Professori di desiderio.

Nadia Terranova, perché hai scelto Gregor Samsa, il personaggio delle Metamorfosi di Kafka per parlare di desideri a Book Pride Genova?
«Quando Giorgio Vasta, il direttore artistico di Book Pridemi ha esposto il tema di questa edizione, Ogni desiderio, ho pensato subito a Kafka e alle Metamorfisi. Mi sono concentrata sull’elemento della censura, di ciò che blocca il desiderio. Il punto di partenza è stata l’immagine iniziale del libro, in cui Samsa si sveglia sul letto trasformato in insetto e vuole alzarsi. Il fatto che non ce la faccia ci pone su un piano fisico, il desiderio di superare i limiti della propria corporeità: tutti noi siamo dentro un corpo che non ci piace o che non accettiamo, e tutti noi abbiamo avuto a che fare con il desiderio di superare un limite. Quindi mi interessava proprio sviluppare questo aspetto del desiderio, come spinta per superare qualcosa che il tuo corpo non riesce a fare».
Ma non è l’unico aspetto del desiderio che svilupperai
«No, tratterò anche l’aspetto dei desideri che gli altri hanno su una persona, e in questo caso quelli che i familiari di Samsa hanno sul di lui, che non sempre coincidono con i desideri reali di quella persona. Ma affronterò anche  i desideri che ognuno ha per se stesso».
I desideri possono essere la strada maestra da seguire, ma a volte possono anche portarci fuori strada…
«La vita è tutto un fuoristrada che le cose non vadano sempre come vogliamo noi è normale. Sarebbe facile esprimere un desiderio, soddisfarlo e veder che tutto va in quella direzione. Ma noi possiamo controllare solo in parte, cosa accade non dipende solo da noi».
Giorgio Vasta in un'intervista a Mentelocale parla di desiderio come antidoto al rancore, cosa ne pensi?
«È un’affermazione sulla quale riflettere. In realtà il desiderio, se frustrato, può provocare rancore. Ma mi sembra interessante pensare al desiderio come una forma perpetua. Un desiderare come allontanamento dal rancore». 
Cosa vuol dire essere una scrittrice oggi?
«Le donne scrivono libri meravigliosi, ma c’è ancora molto da fare per il riconoscimento del loro ruolo. Basti pensare che non abbiamo una donna direttrice di giornale o un presidente del consiglio donna. Questi dati sono una fotografia dell'oggi». 
Cosa hai voluto raccontare attraverso la storia della protagonista di Addio fantasmi?
«Ho voluto parlare di assenza e lutto, che sono due forme del desiderio perché in entrambi si consuma il bisogno di avere accanto qualcuno che non c’è . E il desiderio, nelle sue molteplici sfaccettature, è una componente forte anche nel libro». 
Prossimi progetti?
«Il 7 novembre esce il romanzo per ragazzi Un’idea d’infanzia, pubblicato da Italo Svevo».
Passi dalla letteratura per adulti a quella per ragazzi...
«Sì, mi piace scrivere per entrambi».

Potrebbe interessarti anche: , Mizar 2019: terza edizione al Luzzati Lab! Il programma , BookPride 2019: impossibile resistere ai libri , Lo Stato Sociale: Sesso, droga e lavorare, un romanzo collettivo per scendere negli inferi della precarietà , Tutti i giorni è così, Centazzo svela i segreti di Cala Marina , Centazzo, Il libretto rosso dei pensieri di Miao: istruzioni per una società gatto-comunista

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.