Cultura Genova Mercoledì 7 agosto 2019

Genova, quattro nuove botteghe storiche e una call per il logo

© Confesercentiliguria.it

Genova - Da martedì 6 agosto 2019, quattro nuove botteghe storiche e 3 locali di tradizione si aggiungono alla folta lista dei locali ricchi di storia a Genova. La Superba è, infatti, fra le prime in Italia per questo tipo di esercizi commerciali: fra i nuovi ingressi, al fianco di negozi come Athos, Antica farmacia della Maddalena, Abbigliamento Costa, Butteghetta magica, Gastronomia De Micheli e Merceria Rosellini, c'è anche un artigiano, l'Elettrauto Battifora, che conserva attrezzature degli anni '50.

Nella Superba sono ben 39 le botteghe storiche già esistenti, insieme ai 19 Locali di tradizione e un Locale di interesse culturale. Una delle sorprese più affascinanti del centro storico e dei quartieri di Genova sono proprio queste antiche botteghe ricche di tradizione, negozi attivi da almeno 50-70 anni, ma molti anche da 200 anni e anche più.

Sono raffinate pasticcerie, confetterie e cioccolaterie. Negozi di calzature, di tessuti, di abbigliamento e di sartoria di così alta qualità da fornire anche la casa reale inglese. Inseguendo i caratteristici profumi delle storiche botteghe gastronomiche ci sono anche trattorie, friggitorie, tripperie, macellerie e drogherie. E, ancora, laboratori che tengono vive le antiche tecniche tradizionali di artigiani per lavorare il vetro, produrre timbri e tappi di sughero e antiche farmacie che, insieme a librerie e cartolerie, coltivano la sapienza d’altri tempi. Qui l'albo delle Botteghe Storiche, dei Locali di Tradizione e dei Locali di Interesse Culturale ufficiale.

E, sfruttando questa occasione, il Comune di Genova lancia - da martedì 6 agosto - una Call for Ideas, aperta a tutti i creativi genovesi e non, per la realizzazione di un logo che renda identificabile at glance una Bottega storica o Locale di tradizione o d’interesse culturale. Il progetto grafico selezionato da una commissione, composta da Comune di Genova e Camera di Commercio, riceverà un contributo di 2.500 euro a fronte dei quali l’ideatore cederà tutti i diritti di utilizzo all’Ente civico. La domanda deve essere presentata entro le ore 12 del 30 settembre 2019.

«Siamo davvero contenti di queste new entry - afferma Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio - perché le botteghe definiscono l’identità urbana di una città e i genovesi hanno con loro un bel rapporto affettivo».

Potrebbe interessarti anche: , La Liguria conquista il New York Times: amore a prima vista per il Golfo Paradiso , In Liguria il nido d'Aquila Reale a più bassa quota delle Alpi: ecco dove , Palazzo Ducale: Volotea finanzia il restauro della Cappella del Doge. Le foto , Angolo di Boccadasse intitolato a Camilleri: il sì in consiglio comunale , L'estate a Palazzo Reale e Palazzo Spinola: aperture serali, concerti e laboratori

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.